Videostoria: Raffaele, installatore, e la domotica che triplica gli interventi

Read the english version

Un installatore partito da sottozero, e arrivato a gestire sofisticati sistemi di domotica: in 40 anni di attività, Raffaele Gualtieri ha assistito a una rivoluzione. Nel suo centro di assistenza caldaie di Catanzaro, l’azienda che porta il suo nome dà lavoro a 20 persone, tra tecnici, ingegneri e personale amministrativo. Una grande famiglia: con Raffaele lavorano i suoi due figli, Alfredo e Andrea. L’amministrazione è affidata alla nuora. Raffaele è protagonista di CNA Storie di aprile. Chi vuol intraprendere il mestiere, ci spiega, deve sapere che oggi un bravo termoidraulico deve essere anche un po’ elettricista. La complessità della normativa e gli adempimenti obbligatori comportano, poi, la necessità di accompagnare il cliente a 360°. “L’evoluzione dei tempi porta a esigenze particolari” spiega Raffaele. “Noi ci occupiamo delle pratiche, spesso ci viene richiesto di risalire ai dati catastali e di fare le visure in comune. Il cliente è molto più esigente di prima”. Accade così che quando arriva a richiedere un’installazione, si è già documentato su Internet e ha la sua risposta in tasca.

Grazie a CNA possiamo discutere le nostre problematiche nelle sedi opportune

Clienti sempre più esigenti e ruolo delle associazioni

In CNA, Raffaele ha trovato un supporto affidabile e costante: “l’esperienza con CNA, in questi anni, è stata molto positiva” dice. “È un’associazione che ci tutela in modo assiduo e continuo, anche attraverso la formazione e i corsi di aggiornamento. Con CNA tutte le varie problematiche si discutono nelle sedi opportune”.

Mercati aperti e sfide globali

In un mercato aperto, l’insidia dell’abusivismo e dell’improvvisazione è dietro l’angolo. Ma non per chi, come Raffaele può contare su una clientela fidelizzata. Un rapporto di fiducia costruito col tempo. Insomma, non è la concorrenza al ribasso che fa paura. A quella si risponde con la qualità del lavoro: “Ho clienti storici da quasi quarant’anni. La concorrenza c’è e ci sarà sempre, ma la verità che il dopolavorista che si improvvisa installatore spesso fa solo danni. E aumenta il lavoro di chi, come noi, siamo chiamati a riparare quei danni”.

Non è la concorrenza al ribasso che fa paura. A quella si risponde con la qualità del lavoro

La difficoltà di trovare personale qualificato

Come in altri settori, anche Raffaele incontra molta difficoltà a trovare personale qualificato o da qualificare. “Siamo alla continua ricerca di personale” ci spiega. “Anche per questo ci siamo iscritti sul portale Erasmus e abbiamo selezionato due ragazzi spagnoli, studenti di una scuola di formazione nel loro paese, dove studiano gli aspetti teorici. Qui da noi sono venuti per maturare un’esperienza pratica, sul campo, per tre mesi. Seguono i nostri tecnici nei loro interventi”. Un’esperienza che arricchisce i due giovani, e supporta l’azienda di Raffaele, che fatica a far fronte alla richiesta continua di interventi. “La domotica sta prendendo piede in modo esponenziale. A noi permette di gestire tutti i nostri prodotti da remoto. E questo, paradossalmente, più che rendere più autonomi i clienti, ha triplicato le richieste di intervento!”.









 

Questo articolo Videostoria: Raffaele, installatore, e la domotica che triplica gli interventi è stato pubblicato su CNA.

Read More

ASSOCIATI