Superbonus “villette” – arrivata la risposta della Commissione di monitoraggio CSLLPP per il SAL 30%

A seguito del quesito posto dalla Rete delle Professioni Tecniche (RPT), la Commissione di monitoraggio del Consiglio Superiore Lavori Pubblici (CSLLPP) ha risposto sulle modalità di dimostrazione del raggiungimento del 30% dell’intervento complessivo al 30/09/2022, per gli edifici unifamiliari e plurifamiliari funzionalmente indipendenti e autonomi (c.d. villette).

Le proposte avanzate dalla RPT sono state sostanzialmente accolte: il direttore dei lavori, per certificare il raggiungimento del lavori effettuati al 30/09/2022 nella misura richiesta del 30% dell’intervento complessivo, deve redigere una dichiarazione, sulla base di idonea documentazione probatoria (ad esempio: libretto delle misure, stato avanzamento lavori, rilievo fotografico della consistenza dei lavori, copia di bolle e/o fatture, etc.), da tenere a disposizione in caso di eventuale richiesta degli organi di controllo e da allegare alla documentazione finale.

Non va quindi effettuato, in quanto la norma non lo richiede, alcun invio all’Agenzia delle Entrate e/o al Comune e/o all’ENEA, mentre è invece opportuno che la dichiarazione medesima e i relativi allegati siano trasmessi tempestivamente (non viene previsto un particolare termine) via PEC o raccomandata al committente e all’impresa.

La Commissione raccomanda la redazione di tale dichiarazione non appena acquisita la documentazione necessaria ed eseguite tutte le verifiche necessarie.

LINEE GUIDA

Questo articolo Superbonus “villette” – arrivata la risposta della Commissione di monitoraggio CSLLPP per il SAL 30% è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI