Standardizzazione: gli operatori del settore reagiscono alla bozza di relazione IMCO sul regolamento sui prodotti da costruzione

A dicembre, l’EBC, insieme a SBS, FIEC e CPE, ha suggerito ulteriori miglioramenti alla bozza di relazione dell’eurodeputato Christian Doleschal (PPE/Germania), relatore della proposta di revisione del CPR in seno alla commissione IMCO.

Il relatore ha già avanzato alcune proposte in linea con le richieste del settore edile, come l’esclusione dal regolamento dei servizi e dei prodotti fabbricati in cantiere e alcuni chiarimenti sul sistema di standardizzazione.

Insieme, EBC, SBS, FIEC e CPE hanno presentato proposte dettagliate e concrete su come ottenere un regolamento più efficiente e funzionante, che sosterrà l’ecosistema delle costruzioni nella realizzazione delle priorità dell’UE. Queste proposte mirano a snellire l’applicazione del CPR per tutte le parti interessate, chiarendo, tra l’altro, le esenzioni e le procedure di semplificazione, sostenendo al contempo lo status dei Documenti Europei di Valutazione (EAD) come specifiche tecniche armonizzate, razionalizzando i sistemi di valutazione e verifica e promuovendo maggiori sforzi verso l’edilizia digitale.

Il Comitato IMCO principale dovrebbe votare la sua relazione alla fine di marzo 2023, tenendo conto dei pareri dei comitati ENVI e ITRE. Siamo ansiosi di continuare la discussione con i membri del Parlamento europeo, la Commissione europea e i rappresentanti degli Stati membri, per sostenere un CPR semplice e ben funzionante, che raggiunga i suoi obiettivi e corrisponda alla realtà del settore delle costruzioni.

Questo articolo Standardizzazione: gli operatori del settore reagiscono alla bozza di relazione IMCO sul regolamento sui prodotti da costruzione è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI