Silvestrini in Sicilia: “La ripartenza comincia da qui”

Per la ripartenza è fondamentale avere come obiettivo la coesione del Paese. Senza il Mezzogiorno non c’è crescita duratura e sostenibile. Non sono ammessi errori: il 40% delle risorse del Recovery Plan sono destinate al Sud, al quale va riconosciuto un ruolo-chiave nella definizione delle strategie geopolitiche. Altro che periferia d’Europa.

Questi i passaggi principali degli interventi con cui Sergio Silvestrini, segretario generale CNA, ha preso parte alle assemblee dei territori siciliani: da Agrigento, Siracusa Palermo e Enna.

“Quello che è emerso è una sensazione di grande positività. E’ quello di cui abbiamo bisogno” ha osservato Silvestrini, che, oltre a ribadire il ruolo di primo piano della Sicilia sullo scacchiere del Mediterraneo, ha affrontato i temi caldi sul tavolo della politica: reddito di cittadinanza, campagna vaccinale, conflitti di attribuzione di competenze tra Stato e Regioni e riscoperta del ruolo dello Stato nell’economia. Senza dimenticare l’impegno dell’associazione, a livello nazionale e sui territori, nel corso di tutta l’emergenza dovuta al Covid-19: un lavoro instancabile, al fianco degli imprenditori, smarriti e disorientati, ma pronti a rimboccarsi le maniche per ripartire. “Dovremmo brevettare il modello artigiano, la capacità di lavoro che hanno dimostrato gli artigiani in quei momenti” ha più volte ribadito Silvestrini.

 

Questo articolo Silvestrini in Sicilia: “La ripartenza comincia da qui” è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI