Rifugiati, CNA Costruzioni premiata dall’ONU

CNA Costruzioni è stata premiata da UNHCR per il suo impegno a favore dei rifugiati: a ritirare il premio Carlo Bellioni, vicepresidente di CNA Costruzioni.

L’Agenzia ONU per i Rifugiati ha conferito il logo ‘Welcome’ a 167 aziende per l’inserimento professionale di quasi 9.300 rifugiati nel 2022, a conclusione della quinta edizione di “Welcome. Working for Refugee Integration”, il programma sostenuto anche dal ministero del Lavoro, attraverso il quale dal 2017 a oggi sono stati attivati 22mila percorsi professionali per rifugiati in oltre 520 aziende attive in Italia.

In questo ambito, nel 2022 CNA Costruzioni e le altre parti sociali del settore edile hanno siglato con il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali e con il ministro dell’Interno un Protocollo d’intesa triennale per favorire l’inserimento socio-lavorativo di richiedenti e titolari di protezione internazionale e altri cittadini stranieri in condizione di vulnerabilità. A 3mila migranti vulnerabili ospitati nel sistema di accoglienza vengono offerti in tuta Italia corsi di formazione nelle scuole edili completati da tirocini nelle imprese, con l’obiettivo di una successiva assunzione. Un modo per accompagnare le persone all’autonomia, rispondere alle richieste di manodopera del settore, promuovere e sostenere la crescita economica del Paese.

Questo articolo Rifugiati, CNA Costruzioni premiata dall’ONU è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI