Premio Cambiamenti, vince l’edizione 2023 la start up bolognese Adaptronics

 A incarnare il pensiero innovativo è Adaptronics, che ha conquistato il Premio Cambiamenti 2023, promosso dalla CNA e giunto alla settima edizione. A sceglierla, tra 1132 start up partecipanti, una giuria di esperti presieduta dal condirettore del “Quotidiano Nazionale”, Raffaele Marmo. A consegnare i premi, con Marmo, il presidente nazionale della CNA, Dario Costantini, e il direttore della Divisione Sindacale Associativa, Fabio Bezzi.

“Il Premio Cambiamenti – ha osservato il presidente Costantini – testimonia come CNA sia un’organizzazione fatta di giovani imprenditori che guarda ai giovani. Il nostro impegno è la dimostrazione di quanto noi teniamo alle imprese, alla loro evoluzione, alla loro crescita”.

Una edizione di Cambiamenti che ha dimostrato, ancor più delle precedenti, quanto concretamente gli artigiani e le micro imprese siano all’avanguardia per innovazione calata nella quotidianità, sensibilità verso la sostenibilità ambientale, attenzione alla salute e al benessere.

Adaptronics è una start up con sede a Bologna che reinventa il modo in cui i robot prendono qualsiasi oggetto, sulla terra e nello spazio, grazie a una tecnologia proprietaria a film sottile che diventa adesiva a comando per elettrostaticità con integrati sensori di contatto e prossimità.

Dietro Adaptronics a completare il podio sono Inta System e Manima.  Inta System, con sede a Pisa, sviluppa laboratori on-chip ultrasensibili e portatili per analisi rapide di fluidi con applicazioni biomedicali, di sicurezza, industria 4.0, food analysis. Manima, con sede a Palermo, realizza con il marchio omonimo prodotti di lifestyle contemporanei totalmente ricamati a mano in Sicilia per case esclusive, superyachts, moda, design destinati a un mercato internazionale di alta gamma.

Questo articolo Premio Cambiamenti, vince l’edizione 2023 la start up bolognese Adaptronics è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI