NOTIZIE DAL TERRITORIO n. 82

22 SETTEMBRE

Dalla Cna Marche:

 

GRAVE TAGLIARE FUORI IL MEDIO ADRIATICO DALL’ALTA VELOCITA’

Le Cna di Abruzzo e Marche: “subito una trattativa per rivedere progetti e strategie”

 

«La ventilata esclusione delle regioni del medio Adriatico dagli investimenti per l’alta velocità ferroviaria ci vede fortemente contrari e pronti a dare battaglia. Le imprese di Abruzzo e Marche uniranno la propria voce per contrastare in tutte le sedi scelte strategiche destinate a penalizzare le nostre terre in modo irreparabile». E’ quanto affermano, in una nota congiunta, la Cna dell’Abruzzo e delle Marche, secondo cui «occorre aprire al più presto un tavolo di confronto con i diversi soggetti istituzionali interessati (Ministero delle Infrastrutture, Regioni coinvolte, Trenitalia) per rivedere tutte le scelte in materia di investimenti ferroviari per i prossimi anni».

«Appare oltretutto innaturale e tutta da verificare, se confermata dopo le indiscrezioni di stampa – prosegue la nota  congiunta – la scelta della Regione Puglia di agganciare la direttrice tirrenica dell’alta velocità, piuttosto che lavorare per un potenziamento di quella adriatica. Una scelta questa che, in ogni caso, taglierebbe definitivamente fuori tutti i territori intermedi, quali appunto quelli delle Marche e dell’Abruzzo, con conseguenze gravissime per la mobilità delle persone e delle merci, condannate a una definitiva condizione di inferiorità nelle due regioni. Soprattutto alla luce dei tagli che la manovra finanziaria del Governo ha inferto al trasporto pubblico locale».

 

 

Dalla Cna nazionale:

 

MANOVRA. RETE IMPRESE ITALIA. “SIAMO AL FINALE DI PARTITA. OCCORRONO GRANDI RIFORME E CRESCITA. SI INTERVENGA SUBITO

O SE NE TRAGGANO LE CONSEGUENZE

 “L’Italia produttiva rappresentata da Rete Imprese Italia chiede al Governo di agire per il rafforzamento della fiducia degli italiani e della fiducia internazionale nei confronti dell’Italia. Siamo al finale di partita e, se la partita vogliamo vincerla, bisogna farlo ora. Subito”. Lo ha dichiarato Ivan Malavasi, presidente di Rete Imprese Italia (Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti).“Se chi governa ne ha la capacità e la determinazione, lo faccia – ha proseguito Malavasi – per il bene dell’Italia. Se questa capacità e questa determinazione dovessero stentare, se ne traggano le conseguenze e si faccia comunque prevalere il bene comune”. “Il Paese si sta confrontando con straordinarie difficoltà ed emergenze. E’ bene essere consapevoli della dimensione globale dei problemi in campo. Ma deve fare la propria parte: tutta e sino in fondo”. “La manovra di finanza pubblica appena varata ha fatto proprio l’obiettivo di anticipare al 2013 il conseguimento del pareggio di bilancio. Scelta ineccepibile. Ma perseguita – ha sottolineato Malavasi – per circa due terzi della correzione dei tendenziali di finanza pubblica, attraverso il ricorso a maggiori entrate. Da una tale impostazione, derivano pesanti effetti depressivi a carico dell’economia reale, riassumibili in una pressione fiscale complessiva proiettata, già a breve, verso il nuovo record storico del 44,5%”.“Chi oggi governa deve, allora, essere consapevole della assoluta necessità, per l’Italia, di perseguire obiettivi di crescita ambiziosi e, a questi fini, dell’urgenza di  riforme profonde”.“L’agenda è nota: meno spesa pubblica ed una spesa pubblica profondamente riqualificata; liberalizzazioni di settori ancora protetti e privatizzazioni di quote importanti di patrimonio immobiliare e mobiliare pubblico; riduzione dei tempi di pagamento delle pubbliche amministrazioni e sblocco di  investimenti infrastrutturali prioritari; semplificazioni e riforma della pubblica amministrazione; modernizzazione del welfare e delle relazioni sindacali”. “Occorre, in particolare – ha concluso Malavasi – avanzare nell’azione di contrasto e recupero dell’evasione e dell’elusione fiscale. Sono patologie che minano le fondamenta del patto di cittadinanza. Contro di esse, va assicurato l’impegno più determinato dello Stato e di tutti i contribuenti in regola, anche mediante un accorto uso del contrasto d’interessi. Affrontare e risolvere queste necessità è davvero una comune responsabilità repubblicana, ma è anzitutto responsabilità del Governo”.

 

 

Dalle Cna provinciali:

 

La CNA sostiene l’iniziativa che porterà nella città di Rossini giornalisti, scrittori e personaggi del mondo dello sport

PRESENTATO A MILANO IL FESTIVAL NAZIONALE

DEL RACCONTO SPORTIVO DI PESARO

Dal 6 al 9 di ottobre si terrà “Overtime” nei palazzi del  centro storico

PESARO.- E’ stato presentato nei giorni scorsi a Milano “Overtime”, Festival Nazionale del Racconto Sportivo che si terrà a Pesaro nel mese di ottobre.

Per illustrare alla stampa nazionale il programma della manifestazione è stata scelta la sede dell’Università La Bicocca. All’incontro con i media, gli organizzatori dell’Associazione culturale Pindaro, l’assessore allo sport della Provincia, Massimo Seri ed il segretario provinciale della CNA di Pesaro e Urbino, Camilla Fabbri.

La presentazione a Milano indica l’importanza di un evento unico in Italia che comprende mostre fotografiche e fumettistiche, cinema e giornalismo, incontro con gli autori di romanzi a tema e i protagonisti delle maggiori discipline agonistiche: da Massimo Ambrosini, capitano del Milan, a Daniel Hackett, guardia della Nazionale italiana di basket. Saranno infatti questi gli ingredienti di Overtime, il primo festival in Italia dedicato interamente al racconto sportivo, che si terrà a Pesaro dal 6 al 9 ottobre 2011. Quattro giornate per declinare il racconto sportivo in tutte le sue molteplici forme: cinema, pittura, fumetto, musica, fotografia, letteratura, giornalismo. Alla presentazione dell’iniziativa Andrea Zorzi, campione della pallavolo italiana negli anni Novanta, che nelle fila della Lube Macerata terminò nel 1998 la sua prestigiosa carriera.

Overtime prende a prestito il nome dai tempi supplementari di molte discipline sportive, dal basket al calcio: un periodo di gioco aggiunto alle partite quando le frazioni regolamentari si sono chiuse in parità. Nel caso di Overtime – Festival del Racconto sportivo i supplementari sono rappresentati proprio dalla narrazione: che essa avvenga prima, durante o dopo la performance sportiva, essa può essere in grado di ridefinire i contorni stessi delle gesta dello sport.

Più di trenta gli eventi in programma, tutti gratuiti e aperti al pubblico. La città marchigiana sarà direttamente coinvolta. Artisti di strada, giocolieri e acrobati trasformeranno il centro storico nel teatro delle loro performance. Mentre maxischermi collocati nelle piazze proietteranno i maggiori eventi sportivi in programma in quei giorni: Serbia-Italia, valida per le qualificazioni agli Europei di calcio 2012, e i quarti di finale del Mondiale di Rugby in corso in Nuova Zelanda.

Ecco una breve sintesi dei principali eventi.

Cine e sport.

In anteprima mondiale a Overtime, le tre migliori pellicole dell’International Sport Film Festival 2011 di Palermo. In esclusiva anche i più avvincenti teleracconti di “Sfide”, la fortunata trasmissione Rai di Simona Ercolani che, dal 1998 ad oggi, ha saputo descrivere al meglio le emozioni di tutti gli sport.

Calici di Sport. Degustazioni di vini abbinate a libri e personaggi dello sport in collaborazione con AIS (Associazione Italiana Sommelier). Tanti gli ospiti protagonisti di alcune tra le maggiori discipline sportive. Il capitano del Milan Massimo Ambrosini, Andrea Zorzi, il pallavolista Paolo Tofoli, Lucia Morico (judoka, bronzo Olimpiadi Atene 2004), Massimo Barbolini (ct Nazionale pallavolo femminile) e il cestista Daniel Hackett.

Libri e Sport. Direttamente dal premio Bancarella Sport 2011, Carlo Annese con il suo “I diavoli di Zonderwater” (Sperling): la storia vera dei 94 mila italiani rimasti prigionieri in Sudafrica durante la Seconda Guerra Mondiale e sopravvissuti agli stenti e alla nostalgia proprio grazie allo sport. In anteprima nazionale “Il pugno invisibile”, il romanzo che Roberto Torti ha dedicato al pugile Giovanni Parisi, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Seul 1988 e tragicamente scomparso due anni fa. “Sì, sì, New York”, la commovente storia di Lisa Trevisan, la 21enne che nonostante una grave emiplegia è riuscita a partecipare alla Maratona di New York. E ancora il misterioso protagonista di “Anarchico testa balorda” (Scritturapura Asti) di Nicola Roggero, giornalista di Sky.

La presentazione di “Clamoroso al Cibali” (Minerva) sarà invece l’occasione per ripercorrere l’epopea del racconto radiofonico di “Tutto il calcio minuto per minuto”, attraverso la memoria di una delle sue voci storiche, Riccardo Cucchi. Infine, la Londra calcistica raccontata attraverso la metropolitana più antica d’Europa, nelle pagine di “Prossima fermata Highbury” di Gabriella Greison, firma della Gazzetta dello Sport.

Mostre e sport. Il fumetto sarà uno dei maggiori protagonisti di Overtime. Nella mostra “Diaboliko sport” saranno esposte tutte le tavole che legano Diabolik all’agonismo. Per l’occasione Astorina, casa editrice delle avventure dell’eroe in maschera, realizzerà una tavola speciale dedicata ad Overtime. In anteprima nazionale “Bottecchia” (Tunè) di Giacomo Revelli e Andrea Ferraris, e il Regolamento del calcio illustrato (Corradini Editore). Inoltre, le vie del centro saranno testimoni delle opere e dei laboratori della Scuola internazionale del fumetto.

Spazio anche alla fotografia e alla memoria, con gli scatti vintage dello sport d’altri tempi de “L’atlante illustrato del calcio ’70 e ‘80” (Isbn).

Tutti gli aggiornamenti sulla manifestazione disponibili su www.overtimefestival.it.

 

 

Da quest’anno una partnership tra l’associazione e la Victoria Libertas

per il prossimo campionato serie A/1 di basket

CNA E SCAVOLINI-SIVIGLIA NASCE UNA COLLABORAZIONE

ALL’INSEGNA DELLA PASSIONE PER LO SPORT

PESARO – Parte da quest’anno una partnership tra la CNA di Pesaro e Urbino e la storica società di basket Victoria Libertas Pesaro a sostegno della squadra Scavolini-Siviglia in vista del prossimo campionato di pallacanestro 2011-2012. La collaborazione fra la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Pesaro e Urbino e la V.L. Scavolini-Siviglia si svilupperà su diversi fronti.

A cominciare dal sostegno della campagna abbonamenti, attraverso la quale associati, dipendenti e pensionati aderenti al sistema CNA, potranno usufruire di uno sconto sul prezzo degli abbonamenti al prossimo campionato di basket di A/1. Attraverso questo accordo, vi sarà la possibilità per ogni impresa associata a CNA di aderire al Consorzio che sostiene la squadra ed entrare così a far parte del team di aziende che rappresentano il meglio dell’imprenditoria provinciale. Una rete di imprese che, grazie alla propria adesione ad un progetto sportivo, potranno avviare tra loro un rapporto privilegiato con alla base scambi commerciali, collaborazioni e partnership economiche che riguardano la propria attività imprenditoriale. Una adesione che ovviamente comporterà la veicolazione del proprio brand aziendale attraverso tutti i supporti pubblicitari e di comunicazione della società.

Vi sarà inoltre l’opportunità per ogni impresa associata a CNA di aderire al progetto sportivo attraverso una serie di “pacchetti”, sotto forma di sottoscrizione economica, che darà la possibilità di avere posti riservati nel parterre, parcheggio esclusivo nelle aree riservate dell’Adriatic Arena, la possibilità di partecipare agli hospitality e la diffusione del proprio marchio aziendali in alcuni supporti comunicativi e pubblicitari della società. Sono allo studio inoltre particolari iniziative pubblicitarie e/o commerciali all’interno ed all’esterno dell’Adriatic Arena che consentiranno alle imprese di farsi conoscere dal mondo degli appassionati della pallacanestro. Questa ulteriore iniziativa, assieme alla recente adesione ad Overtime, il Festival Nazionale del Racconto Sportivo che si terrà a Pesaro dal 6 al 9 di ottobre, alla partecipazione al torneo di Beach Volley VerdeMare e al Gran Galà dello Sport, testimonia l’impegno della CNA sul fronte dello sport e delle varie attività legate al movimento e alla salute del corpo. La CNA, che tra i propri associati conta anche palestre e centri-benessere, intende sostenere lo sport in tutte le sue declinazioni: da quello agonistico a quello amatoriale. “Siamo infatti convinti – afferma il segretario provinciale, Camilla Fabbri – che lo sport non vada inteso come un’arma di “distrazione di massa”, ma come una serie di attività (soprattutto quelle indirizzate ai giovani), straordinariamente utili attraverso le quali poter aiutare non solo il proprio benessere e il rapporto con gli altri ma anche l’abitudine alla lealtà e al rispetto. Senza considerare poi che l’attività sportiva, in un’epoca sempre più frenetica e piena di stress, può diventare non solo un naturale sistema di difesa per dalle tensioni per il nostro corpo ma tradursi in una serie di opportunità imprenditoriali sulle quali puntare per il futuro: centri benessere, estetici, riabilitativi, termali, etc.”

 

LA CNA PROVINCIALE DI FERMO AL MICAM SHOEVENT DI MILANO

 PAROLA D’ORDINE: QUALITÀ ARTIGIANALE.

FERMO. La CNA Provinciale di Fermo, grazie alla sinergia attivata con “Fermo Promuove”, l’azienda speciale della Camera di Commercio, e le altre associazioni di categoria del territorio, ha potuto far partecipare al Micam ShoEvent di Milano quattro aziende associate con un proprio spazio espositivo ad un prezzo agevolato.

Il nostro plauso va all’ente camerale e all’azienda speciale – dichiara il presidente della CNA Provinciale, Sandro Coltrinariche anche per il 2011 hanno organizzato la spedizione collettiva alla fiera milanese, aumentando il numero di aziende partecipanti.  Ma il riconoscimento maggiore va agli artigiani che hanno deciso, nonostante il periodo di difficile congiuntura economica e la stretta provocata dal valzer delle manovre, di rischiare e partecipare alla più importante vetrina mondiale del settore calzaturiero, investendo sulla fiera, anche in termini di campionario e di catalogo”.

La CNA di Fermo – ricorda Alessandro Migliore, coordinatore provinciale – ha portato al Micam le ditte: Arketypo (Porto Sant’Elpidio), Giorgio Iachini (Porto Sant’Elpidio), C.G.S di Iachini Eufrasio (Sant’Elpidio a Mare), Calzaturificio Rosina (Porto Sant’Elpidio). Nello stand istituzionale della Camera di Commercio sono presenti le creazioni di Arianna Pangrazi (borse e cappelli in pelle), Monte Urano e le calzature da cerimonia di Cristina M. A rappresentare il nostro comparto alimentare, il vino, l’olio e il vino cotto dell’Azienda Agricola La Collina di Fermo”.

Per le aziende associate CNA presenti in fiera serpeggia un cauto ottimismo, a testimonianza di una rinnovata volontà di fare bene. La carta vincente dei nostri piccoli imprenditori è l’alta componente artigianale, declinata secondo le competenze e le linee stilistiche di ognuno.

Luca Iachini, di C.G.S Shoes, nel settore dal 1947, ha portato in fiera sandali e scarpe comfort per uomo e donna; i mercati di riferimento sono quelli italiano e francese, con un gradito ritorno in fiera degli investitori giapponesi.

Daniele Scotucci, amministratore di Arketypo, che produce e distribuisce i marchi “Daniela Funari”, “D & D” e “Funari Sport”, segmento lusso, sostiene il rilancio del Made in Marche: per questo, porta al Micam le calzature con preziosi accessori realizzati al tombolo da anziane merlettaie di Offida; per l’azienda di Porto Sant’Elpidio in arrivo un nuovo mercato su cui lavorare, quello del Sud Africa.

L’ex Jugoslavia, invece, è il nuovo mercato per i cugini Daniele e Mariella Berdini, titolari del calzaturificio “Rosina”, di Porto Sant’Elpidio, che produce calzature da donna di fascia medio-alta, alla prima partecipazione in fiera.

Da trent’anni nel settore delle calzature da sposa e cerimonia la ditta Giorgio Iachini di Porto Sant’Elpidio: Michele Iachini espone nel suo stand scarpe gioiello, impreziosite da lavorazioni con strass, realizzate secondo le tecniche artigianali della tradizione calzaturiera.

 

 

GIOCHIAMO CON I FIORI: INIZIATIVA DELLA CNA IN PIAZZA DEL PAPA

Laboratori gratuiti per bambini sabato 24 settembre

 

ANCONA. Proseguono le iniziative del gruppo Arti e Mestieri, di cui fanno parte 50 imprenditori del sistema Cna, per animare il centro storico di Ancona ed in particolare per rilanciare il quartiere Guasco.

Il prossimo evento è già alle porte: “Giochiamo con i fiori – laboratori ludico-didattici per bambini”, si terrà sabato 24 settembre prossimo in Piazza del Papa.  Per un intero pomeriggio, si potrà far giocare i bambini con i fiori.  Nello specifico, si terranno due  laboratori.

Il primo, gestito da Ciavattini Garden, è un mini corso di giardinaggio, in cui i bambini – dopo essere stati muniti di grembiulino e guantini – si divertiranno a mettere a dimora alcune piante aromatiche come il basilico, la salvia la maggiorana.

Il secondo laboratorio è gestito dalla Cooperativa Artes e prevede un’attività in tre fasi: un primo momento teorico in cui, in collaborazione col negozio di stampe d’arte Papier, si presenta il tema dei fiori nell’arte grazie all’utilizzo di stampe di opere d’arte famose di Arcimboldo, Van Gogh, Monet, Dalì, Cezanne; un secondo momento, in collaborazione con i Galeazzi Profumieri,  in cui i bambini giocheranno ad indovinare ed associare i fiori e i loro profumi tramite essenze e indovinelli; infine, nella fase pratico-creativa, i ragazzi si divertiranno a creare una loro opera d’arte realizzata con l’uso di diversi materiali come stoffe, colori vari, carta colorata, ed elementi decorativi. Ciascun laboratorio avrà durata di un’ora e verrà ripetuto in due turni: il primo alle 15,30 e il secondo alle 17, 30.

I laboratori sono gratuiti ma è necessaria la prenotazione presso Artes allo 071 225037 o presso Ciavattini Garden allo 071 2865299.

Il gruppo Arte e Mestieri, nato grazie al coordinamento della Cna, associa esponenti dell’artigianato e del commercio del centro storico di Ancona. Il gruppo ha redatto un progetto complessivo di rilancio del quartiere Guasco che ha già visto lo svolgersi di diverse iniziative di qualità, tutte molto frequentate.

Gli obiettivi generali del progetto sono: rilanciare l’immagine del centro storico agli occhi di turisti, cittadini e visitatori; dare avvio ad un percorso che miri a portare un pubblico più vasto a conoscere ed apprezzare la bellezza di Ancona; offrire a quanti vorranno partecipare un percorso esperienziale ed un’offerta culturale di livello; valorizzare le eccellenze del saper fare presenti nella città di Ancona; offrire occasioni di acquisto di qualità, rilanciando le attività economiche del quartiere.

 

 

CNA PROVINCIALE DI FERMO: PRESENTE E ORGANIZZATA  A SOSTEGNO DELLE IMPRESE ARTIGIANE

Venerdì 23 settembre il congresso di Porto San Giorgio

 

FERMO. La CNA Provinciale di Fermo, sensibile al momento di difficoltà che vivono gli artigiani e consapevole delle loro sempre maggiori necessità, intende essere più vicina alle imprese, rappresentandole al meglio.

Per questo la CNA di Fermo terrà venerdì 23 settembre 2011, con inizio alle ore  21, presso sala Castellani di Porto San Giorgio, l’assemblea cittadina per l’elezione del presidente e del direttivo sangiorgese. Lo scopo è di creare un gruppo di artigiani che segnalino le problematiche del territorio,  si confrontino con le amministrazioni locali e propongano azioni concrete a sostegno della categoria.

 

Solo con il sostegno degli artigiani locali la CNA potrà fare svolgere al meglio

il suo ruolo di sostegno e di rappresentanza

 

 

PROGRAMMA

 

Ore 21       –  saluti del Presidente CNA Provinciale di Fermo, Sandro Coltrinari;

 

–   introduzione del segretario regionale Federmoda, Luigi Silenzi;

 

Ore 21.30  – APERTURA DIBATTITO

 

Ore 22.30 –  Intervento del Coordinatore CNA Provinciale di Fermo, Alessandro Migliore;

 

–  Elezione del Presidente e del Direttivo

 

Ore 23       – Chiusura lavori

ASSOCIATI