NOTIZIE DAL TERRITORIO N. 79

11 dicembre 2013

 Dalla Cna Marche:

 

CNA E CNA FITA MARCHE, SOLIDARIETA’ A CINZIA FRANCHINI

 

La Cna Marche e la Cna Fita Marche esprimono  piena solidarietà e il massimo sostegno a Cinzia Franchini, presidente degli autotrasportatori della Fita Cna nazionale, fatta segno di minacce odiose, allarmanti e inaccettabili, come testimonia il volantino che alleghiamo. La Cna e la Cna Fita delle Marche  sono sempre state al fianco di Cinzia Franchini e delle sue battaglie per la legalità. Solo alcuni mesi fa la presidente nazionale della Cna Fita è stata ospite ad un convegno organizzato ad Ancona sull’autotrasporto e le infiltrazioni criminali nel settore. Le minacce e gli insulti vogliono colpire il suo impegno a difesa delle imprese legali.

La posizione di Cinzia Franchini è la posizione di tutta la confederazione. La decisione sua e della Fita di non aderire al blocco dell’autotrasporto, ragionevole e giustificata dalle decisioni del governo, si sta dimostrando sacrosanta in queste ore di tensione e di violenza crescente in tutta Italia.

Le intimidazioni non fermeranno Cinzia Franchini e la Cna, impegnate a difendere il mondo degli artigiani e delle piccole e medie imprese nel rispetto della legalità e della democrazia. La Cna  chiede, infine, alle autorità di polizia di individuare  gli autori di queste minacce, contribuendo così a ristabilire al più presto la corretta dialettica democratica in un Paese che non ha certo bisogno di violenza e di settarismi.

In allegato il volantino con le minacce a Cinzia Franchini

 

Dalle Cna provinciali:

 

La CNA si batte per il potere d’acquisto delle pensioni

“Non possiamo più essere il bancomat delle famiglie che non arrivano a fine mese”

ANCONA. “La popolazione invecchia sempre più e il potere d’acquisto delle pensioni è essenziale per mantenere un invecchiamento dignitoso, senza dimenticare che gli anziani si trovano sempre più spesso a sostenere economicamente le famiglie. Quindi ci vuole più coraggio”. E’ l’appello della Cna Pensionati al Governo italiano impegnato nell’approvazione della Legge di stabilità 2014.

La Cna chiede, in particolare, interventi mirati a ridare ossigeno ai pensionati, alle famiglie e alle imprese.

“La Legge di stabilità va cambiata – spiega Maurizio Bertini, responsabile provinciale Cna Pensionati – perché è assolutamente necessario ridurre la pressione fiscale, salvaguardare il potere d’acquisto delle pensioni e varare misure di welfare adeguate all’invecchiamento della popolazione. Non possiamo più essere il bancomat delle famiglie che non ce la fanno ad arrivare alla fine del mese”.

Nella sola provincia di Ancona ci sono circa 65mila pensionati artigiani su un totale pensionati di circa 195mila. L’importo medio della pensione degli artigiani è di 700 euro (media Inps 881 euro).

“Con 700 euro – continua Bertini – tolte le tasse, ultima in ordine di tempo la Tares che sta letteralmente salassando tutti, non resta nemmeno di che mangiare”.

Cna chiede che la politica torni ad essere alimentata da una nuova etica e che quindi il testo definitivo della Legge di stabilità sia più equo, attento all’eliminazione degli sprechi, dei privilegi e delle rendite di posizione, “perché non si può più far cassa sulle pensioni!”, aggiunge Bertini.

Ecco cosa va fatto, secondo la Cna: indicizzare le pensioni e estendere a tutti la rivalutazione completa; rifinanziare adeguatamente il fondo di non autosufficienza e il fondo per le politiche sociali; al posto della Social Card, che ha una scarsa efficacia e polverizza le risorse, sono necessarie politiche di welfare lungimiranti, universali e permanenti.

“Dato il periodo – conclude il responsabile provinciale Cna Pensionati Maurizio Bertini – e considerando che i pensionati stentano ormai ad arrivare a fine mese, prevediamo anche un crollo dei consumi per le spese natalizie”.

 

“AUGURI SOTTO L’ALBERO”: DOMENICA 15 DICEMBRE ALL’HOTEL ROYAL

il pranzo natalizio della CNA Pensionati di Fermo.

Gennaro: “Orgogliosi di appartenere alla CNA”.

 

FERMO. Si terrà domenica 15 dicembre, dalle ore 13, all’hotel Royal di Fermo il pranzo natalizio organizzato dalla CNA Pensionati di Fermo “Auguri sotto l’albero”, appuntamento conviviale pensato dal presidente Guido Gennaro per chiudere insieme il 2013.

Nel corso di quest’anno – dichiara il presidente Gennaro – la CNA Pensionati di Fermo ha realizzato numerose iniziative, e molte altre sono in cantiere per il 2014.

Siamo tutti orgogliosi di appartenere a questa associazione – prosegue Guido Gennaro – sempre prodiga di eventi a favore dei propri iscritti. Sono convinto della necessità di far percepire agli associati il valore creato dalla CNA e far provare un senso di appartenenza, da creare favorendo la partecipazione alla vita associativa, dialogando con loro e ascoltandoli”.

Nell’annunciare il pranzo degli auguri di domenica, Guido Gennaro non dimentica di illustrare le linee di indirizzo per l’attività dei prossimi mesi:

“Valorizzare la nostra presenza sul territorio, aumentando la prossimità nei confronti dei soci per essere più vicini a loro e ai loro bisogni; potenziare i contatti con le associazioni di volontariato, culturali e i centri sociali. Promuovere una nuova visione di patto associativo, veicolando il sistema CNA nelle sue caratteristiche quali le offerte di servizi, sia quelli tradizionali come Epasa e Caf, sia le convenzioni esistenti in materia di trasporti, pulizie, fisioterapia, parrucchieria, estetica e molto altro”.

 

ARTIGIANI ECCELLENTI: LE IMPRESE INNOVATIVE DELLA CNA

La Congrega, Amaltea e Parrucchiera Serena ai primi posti nella classifica “Impronta d’impresa 2013” del Comitato per l’Imprenditoria Femminile

 

ANCONA. La Congrega di Valeria David (Ancona) ha vinto il primo premio al concorso “Impronta d’impresa innovativa 2013”, bando promosso dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Ancona, le cui premiazioni si sono svolte alla fine del mese scorso. Terza classificata Amaltea Snc di Mengucci Laura, Temellini Cinzia e C. (Senigallia) e quarta Parrucchiera Serena di Mercanti Serena (Ancona).

Podio ricco per la Cna provinciale di Ancona perché, a parte il secondo posto (vinto da Thor srl di Corinaldo), si tratta di tutte imprese socie.

“Le imprese femminili del territorio provinciale – ha dichiarato il Comitato per l’Imprenditoria Femminile – hanno dimostrato una forte creatività e dinamicità: 64 i progetti pervenuti, esempi di passione per il lavoro, coraggio e capacità di mettersi in gioco”.

Alla prima classificata, Valeria David de La Congrega, storica associata Cna, è andato un premio in 6000 euro come riconoscimento sia per l’attività del laboratorio artigiano, sia per la banca dati che contiene oltre 3000 manufatti tessili. L’innovazione riconosciuta a La Congrega consiste nella capacità di proporre un laboratorio artigiano come strumento di conoscenza e divulgazione di un sapere specifico come l’arte tessile: vengono ricercati materiali tessili del passato che vengono poi inseriti in nuovi tessuti, creando manufatti originali.

La Cna ricorda inoltre il grande valore dell’attività svolta da Valeria David a cui è stato affidato un anno fa il compito di restaurare i venti abiti delle mummie risalenti alla seconda metà del 700/primi dell’800, rinvenute nella cripta della Chiesa della Santissima Annunziata di Monsampolo del Tronto (Ap). Il delicato lavoro fu affidato a La Congrega in quanto uno dei pochissimi laboratori a svolgere tale attività in tutta la regione.

Il restauro è ora terminato e gli abiti sono esposti in un museo a Monsampolo del Tronto.

 

 

ASSOCIATI