NOTIZIE DAL TERRITORIO N. 73

23 NOVEMBRE 2012

 

Da Unioncamere Marche:

 

Dal 21 dicembre saranno avviate le procedure di accertamento della violazione dell’obbligo di risposta ai fini dell’irrogazione delle sanzioni di legge

 

9° Censimento industria e servizi e

istituzioni non profit:  nelle marche a meno di un mese dalla scadenza le restituzioni procedono con forti ritardi

Unioncamere Marche “Invitiamo imprese e istituzioni non profit ad accelerare la restituzione dei questionari.”

 

E’ iniziato il conto alla rovescia per la chiusura delle operazioni censuarie del 9° Censimento industria e servizi e istituzioni non profit, partito il 10 settembre per concludersi il 20 dicembre. I dati marchigiani sulle restituzioni dei questionari mostrano sinora una partecipazione non adeguata da parte di imprese e, soprattutto, di istituzioni non profit.  Anche se comunque superiore  alla media nazionale. Al censimento, promosso dall’Istat, collaborano Unioncamere e Camere di commercio.

“Ad oggi” sostiene il Centro Studi Unioncamere Marche “su un totale di 7.860 questionari destinati alle imprese, n e sono stati restituiti 4.192, pari al 53,3 per cento del totale mentre a livello nazionale i questionari restituiti sono il 50,2 per cento.  La stragrande maggioranza dei questionari sono stati compilati via web (41,2 per cento) mentre l’8,8 per cento sono stati consegnati ai punti di ritiro, il 53 per cento agli uffici provinciali del censimento e appena lo 0,3 per cento compilati ai rilevatori in azienda.”

 Decisamente in ritardo invece la restituzione dei questionari da parte delle 15.981 istituzioni marchigiane no profit. Ne sono stati riconsegnati solo 6.037 pari al 37,8 per cento.  In particolare il 18,4 per cento è stato compilato via web, l’11,6 per cento consegnato ai punti di ritiro e il 6,5 per cento all’ufficio provinciale del censimento. Infine l’1,3 per cento è stato compilato dai rilevatori dell’Istat presso le società no profit. In ambito nazionale le società no profit non fanno meglio: restituito solo il 37,3 per cento dei questionari.

I numeri testimoniano dunque una insufficiente collaborazione da parte dei soggetti coinvolti, “Il censimento” afferma Unioncamere Marche “ha propositi e finalità di assoluto rilievo sia per il tessuto economico e sociale, sia per le strategie dei decisori politici. Si tratta di informazioni preziose anche per le imprese stesse, che potranno utilizzarle, grazie alla creazione di un apposito portale. Le informazioni sul non profit aiuteranno a conoscere le dimensioni del fenomeno e il suo peso sull’economia”.

Dal 20 ottobre sono i rilevatori protagonisti del recupero dei questionari che ancora mancano all’appello. Il coordinamento della rilevazione sul campo spetta, infatti, agli Uffici Provinciali di Censimento (UPC) costituiti presso le Camere di Commercio, con la supervisione dell’Istat. Al loro interno operano appunto  i rilevatori, che forniscono assistenza alla compilazione e sorvegliano affinché la restituzione dei questionari avvenga entro i tempi previsti. I contatti degli UPC di pertinenza territoriale sono disponibili all’indirizzo web:
http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/istatcens/contatti/

Partecipare al Censimento, del resto, è un dovere sancito dalla legge (art. 7 e 11 del D.lgs. n. 322 del 6 settembre 1989). Restano aperti il canale web per la compilazione on line del questionario e gli sportelli di accettazione presso gli Uffici Provinciali di Censimento.

Forse non tutti sanno che le imprese e le istituzioni non profit entro il 20 dicembre 2012 devono restituire il questionario compilato o saranno soggette a sanzioni. Chi non avesse ancora provveduto, quindi, è invitato a farlo nel breve termine prestando la dovuta collaborazione ai rilevatori.

 

 

Dalle Cna provinciali:

 

RECUPERARE PRODUTTIVITA' E COMPETERE

PAROLA D'ORDINE: INNOVAZIONE

 

“L'artigianato che naviga: strumenti innovativi per lo sviluppo d'impresa”

Il seminario sabato 24 novembre, Camera di Commercio di Fermo

 

FERMO. Si terrà sabato 24 novembre, a partire dalle 9.30, nella sala convegni della Camera di Commercio di Fermo il primo seminario sull'innovazione parte del progetto regionale chiamato “Impresa Eccellente”, di cui edizione 2012 è completamente organizzata dalla CNA Provinciale di Fermo grazie al sostegno dell'ente camerale fermano.

“L'artigianato che naviga: strumenti innovativi per lo sviluppo d'impresa”  è il titolo del seminario tutto dedicato all'innovazione tecnologica promosso dall'unione Comunicazione e Terziario Avanzato dell'associazione degli artigiani.

L'innovazione è la chiave giusta perché le imprese ritrovino produttività e tornino a competere sul mercato: ecco la filosofia con la quale la CNA Provinciale di Fermo ha organizzato il calendario di seminari a corollario della giornata conclusiva del progetto “Imprese Eccellenti” (venerdì 25 gennaio 2013), in cui verrà presentato il “Repertorio Regionale delle Imprese Eccellenti” e premiate le 8 aziende più innovative secondo quanto analizzato dalla ricerca.

La ricerca su Google è l'espressione di un bisogno da parte del consumatore: Google, in questo senso, è la nuova borsa valori nella quale la quotazione di un'impresa o di un brand equivale al numero e alla qualità di risultati che la ricerca genera.

Quante piccole imprese hanno compreso questa rivoluzione che le mette sullo stesso piano dei grandi marchi? La rivoluzione di Internet democratizza per tutti l'accesso al mercato mondiale: non servono più grandi budget. Basta volerlo.

Dal catalogo di carta ai tablet, dal video alla realtà aumentata: i modi di presentare i propri prodotti evolvono e trasformano la vendita e la promozione in esperienza per l'utente.

Intanto sabato mattina l'innovazione tecnologica e le possibilità che si aprono alle imprese saranno trattate da importanti relatori: Maurizio Foglia, dirigente di Cna Sixtema relazionerà su rete e innovazione di processo, mentre Emanuele Frontoni e Luca Postacchini della Jef srl parleranno di internet mobile e realtà aumentata. Infine Andrea Compagnucci, di Esserci Comunicazione, illustrerà l'importanza dei contenuti in rete per promuoversi al meglio.

Le conclusioni saranno affidate al coordinatore provinciale CNA Alessandro Migliore, che presenterà l'avvio di un progetto pilota di video conferenze da parte della CNA di Fermo all'interno della presidenza provinciale.

 

 

Premiati artigiani storici: il fotografo Attilio Paci, Giorgio Sanchioni, Marisa Mazzi e Luisa Carletti. Visita guidata alla città e poi la Cerimonia a Villa Gruccione

 

I PENSIONATI ARTIGIANI DELLA PROVINCIA

SI SONO RITROVATI IN FESTA A FOSSOMBRONE

 

FOSSOMBRONE (PU) – I pensionati artigiani della provincia di Pesaro e Urbino hanno festeggiato a Fossombrone la loro 2° Festa provinciale di CNA Pensionati.

Nel prestigioso comune della Media Val Metauro, l’antica Forum Semproni, l’Associazione provinciale dei pensionati, grazie alla collaborazione della Banca di Credito Cooperativo del Metauro e dell’amministrazione comunale, ha organizzato infatti un raduno degli artigiani a riposo di tutta la provincia per un momento di svago e socializzazione.

I pensionati della CNA sono stati accolti dalla presidente della CNA di Fossombrone, Marta Ferri  e dal vicesindaco di Fossombrone Michele Chiarabilli che hanno fatto gli onori di casa ed accompagnato gli ex artigiani in una visita guidata alla città: dalla Chiesa di San Filippo a quella di Sant’Agostino; e poi il Duomo fino alla Quadreria Cesarini.

Ma la Festa di CNA Pensionati è stata anche l’occasione per un momento di riflessione sulla crisi e sulla condizione dei pensionati. A guidare gli ex artigiani, il presidente provinciale di CNA Pensionati Remo Pugliese ed il responsabile provinciale, Valerio Angelini che hanno ricordato i problemi che riguardano non solo il livello contributivo delle pensioni ma anche altre importanti questioni che toccano settori importanti come il welfare, i servizi sociali, la sanità.

“Dopo tanti problemi ed occasioni di confronto sui temi più scottanti della crisi – ha detto il presidente provinciale della CNA e vicepresidente nazionale, il forsempronese Giorgio Aguzzi –  abbiamo voluto offrire ai nostri associati un momento conviviale e di sano divertimento”. Un saluto ai pensionati è stato rivolto anche dal segretario provinciale dell’associazione, Camilla Fabbri che ha evidenziato come gli artigiani a riposo costituiscano una straordinaria risorsa per la CNA e rappresentino una fonte di saperi e conoscenze a disposizione dei giovani”.

Nel corso dell’iniziativa coordinata dallo stesso Giorgio Aguzzi e Remo Pugliese, che ha visto la partecipazione di oltre 200 pensionati, sono stati premiati quattro ex imprenditori a riposo. Hanno ricevuto una portachiavi in argento della CNA, Attilio Paci, fotografo professionista e memoria storica di Fossombrone; Giorgio Sanchioni, autotrasportatore ed ex dirigente dell’associazione; Marisa Mazzi, parrucchiera e Luisa Carletti, ex imprenditrice tessile.

La cerimonia di consegna dei premi si è svolta a Villa Grucccione dove era stata allestita una mostra fotografica sugli antichi mestieri artigiani. Scatti d’autore dello stesso Attilio Paci su una Fossombrone d’epoca ed alcune suggestive immagini di concittadini al lavoro nelle loro botteghe. E’ seguito poi il pranzo e, nel pomeriggio, l’intrattenimento danzante.

 

Lunedì mattina iniziativa provinciale all’Hotel Flaminio per illustrare le novità nel settore

 

PESARO, ESTETISTE E MEDICI NUOVE COLLABORAZIONI

PER LA CURA ED IL TRATTAMENTO DEL CORPO

 

PESARO – Liberalizzazioni, iniziative economiche e loro impatto sui servizi alle persone. Il mondo dell’estetica e dei servizi alla persona si sta trasformando. In questo settore si stanno infatti sviluppando una serie di nuove collaborazioni tra professionisti, in particolare quelle tra medici ed estetiste professioniste. Si parlerà anche di questo lunedì 26 novembre, con inizio alle ore 9 all’Hotel Flaminio di Pesaro nel corso di un seminario rivolto ad estetiste e centri estetici della provincia organizzato da CNA Benessere e Sanità. “Nel campo della cura e del trattamento del corpo e della tutela della salute dell’utente – dice la responsabile provinciale di CNA benessere e Sanità, Luciana Nataloni – la collaborazione tra estetiste e medici si è in questi anni sempre più rafforzata. Ora, alle luce delle importanti novità legislative introdotte nella disciplina del settore, che mirano tra l’altro a combattere la diffusa piaga dell’abusivismo, si terrà questa nostra iniziativa che servirà a definire e chiarire tutte le novità al riguardo”. A parlarne lunedì mattina, dopo l’introduzione di Luciana Nataloni, sarà Daniele Dondarini, responsabile CNA Benessere e Sanità dell’Emilia Romagna. Ma la mattinata servirà anche ad illustrare novità nel settore dei trattamenti estetici.

Nella fitta panoramica del settore, uno sembra incontrare sempre maggiori consensi. Si chiama Body Shaping, una nuova tecnologia nata in Svezia, in grado di modellare ogni zona del corpo in modo naturale, senza alcun ricorso al bisturi o alla chirurgia. La nuova metodica sviluppata dal team di Estetic Italia di Eme (società pesarese all’avanguardia in Italia nella costruzione di apparecchiature dedicate all’estetica), verrà presentata in anteprima nella mattinata organizzata dalla CNA.

All’iniziativa parteciperà il general manager di Eme, Alessandro Pieraccini. Seguirà una prova pratica del nuovo metodo Sculpture Concept del dottor Marco Ricci, medico chirurgo e consulente medico della Eme.

L’iniziativa sarà chiusa dal segretario provinciale della CNA, Camilla Fabbri.

La partecipazione al seminario, riservata alle estetiste della provincia, è gratuita.

Per adesioni telefonare a Luciana Nataloni:  348-7009510      

 

 

ASSOCIATI