NOTIZIE DAL TERRITORIO N. 64

29 maggio  2014

 

Dalla Cna nazionale:

 

Il Presidente Vaccarino scrive ai Ministri Guidi e Galletti

 

 “IL PROGRAMMA ‘TAGLIA BOLLETTE’ DANNEGGIA PESANTEMENTE

TUTTO IL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI”.

A rischio 50mila imprese con 200mila occupati

 

La Cna lancia l’allarme sul Programma Taglia bollette del Ministro Guidi, che “danneggia pesantemente il settore delle fonti rinnovabili e, in particolare, il fotovoltaico, mettendo in pericolo migliaia di posti di lavoro”.  Lo scrive il Presidente Nazionale della CNA, Daniele Vaccarino, in una lettera inviata al Ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, al Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti e ai Presidenti della Commissione Ambiente di Camera e Senato, Ermete Realacci e Giuseppe Marinello.

Vaccarino, esprime “profonda preoccupazione”, per alcune misure a partire dall’allungamento obbligatorio del periodo di incentivazione da 20 a 25 anni, l’incremento dei costi imposti alle fonti rinnovabili rispetto al loro effettivo impatto sulla rete, l’introduzione degli oneri generali anche sugli impianti connessi a reti private e le nuove disposizioni in materia di controlli.

“Ciascuna di queste misure, direttamente o indirettamente, avrebbe un pesante impatto negativo non solo sulle prospettive del mercato degli impianti alimentati da energie rinnovabili, già penalizzato dall’abolizione degli incentivi  – scrive Vaccarino – ma anche sugli impianti realizzati e attualmente in attività”.

La preoccupazione maggiore riguarda il tema dei controlli, in quanto “c’è il reale rischio di colpire con misure pesantissime non solo gli impianti realizzati al di fuori delle regole e con intenti speculativi, ma anche tantissimi impianti viziati da errori meramente formali e commessi in assoluta buona fede”.

“La situazione che si verrebbe a determinare potrebbe comportare una vera e propria paralisi del settore – continua Vaccarino – con la conseguente impossibilità di raggiungere gli obiettivi di sostenibilità energetica che l’Unione Europea ci ha posto. Inoltre, questi provvedimenti, se confermati, darebbero il colpo di grazia a migliaia di imprese sane che a fatica reggono alla crisi”.

Per questo la CNA chiede che si apra “un confronto con le categorie interessate per condividere gli obiettivi e gli interventi da mettere in campo per rilanciare un settore importantissimo per la ripresa del Paese come quello delle rinnovabili”.

 

 

Dalle Cna provinciali:

 

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER LA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

I CORSI INIZIANO LUNEDÌ 9 GIUGNO, SEDE CNA DI TOLENTINO.

 

 

MACERATA. Nell’ambito della formazione obbligatoria prevista dal D.Lgs. 81/2008, la CNA di Macerata organizza corsi di formazione per la Sicurezza sui luoghi di lavoro.

Dopo quello per gli Addetti alla Macchine Movimento Terra e per Addetti a Gru su camion e Piattaforme di lavoro elevabili, che avrà inizio il prossimo venerdì 30 maggio, sono in partenza i corsi per le figure di RSPP (Responsabile del servizio prevenzione e protezione), per il Primo soccorso e per l’Antincendio.

Gli incontri si terranno nella sede CNA di Tolentino (via del Vallato, n.1) e cominceranno lunedì 9 giugno 2014. Per agevolare la partecipazione degli interessati, le lezioni si svolgeranno dalle 19.00 in poi.

La CNA di Macerata fa sapere, inoltre, che sono in calendario anche i corsi per Operatori di macchine complesse di ogni settore (gru, muletto, cestello, movimento terra).

Anche in questo caso i corsi si svolgeranno in un comune dell’entroterra.

Ricordiamo che i corsi di formazione sono obbligatori in base al D.Lgs81/08 e che la mancata formazione comporta sanzioni da parte degli organi ispettivi.

Per informazioni rivolgersi ai responsabili: Andrea Caranfa (329/0607211) o Massimiliano Felicioni (335/5357011).

 

 

Grazie all’azione decisiva della CNA che ha saputo confrontarsi con la Giunta Comunale, ridotta del 50% la tassazione sul suolo pubblico

FOSSOMBRONE, DIMEZZATA LA TOSAP

ESULTANO BAR, RISTORANTI E ALBERGHI

 

FOSSOMBRONE – Dopo aver contribuito a ridurre i tempi per il rilascio per i permessi di occupazione del suolo pubblico a Fano, arriva un’altra vittoria per la CNA. Questa volta nel comune di Fossombrone. Dopo varie pressioni dell’associazione che ha saputo confrontarsi  con proposte concrete e serie con la Giunta Comunale nell’autunno del 2013 e con il vicesindaco Michele Chiarabilli nei mesi successivi , è stata deliberata un’ importante agevolazione della Tosap (Tassa di occupazione del suolo pubblico), per pubblici esercizi (alberghi, ristoranti, bar, paninoteche, etc.) delibera numero 59 del 23 maggio 2014. Il provvedimento sarà applicato per il momento limitatamente ai mesi estivi (da giugno a settembre), ovvero quelli dove il suolo pubblico di tali esercizi viene solitamente occupato da piattaforme, tavoli, ombrelloni, fioriere. A fronte di tale decisione la Tosap è stata dimezzata passando da 0,21 centesimi a metro quadro a 0,105 centesimi (tariffa più bassa di tutta la provincia). La tariffa non riguarda il solo centro storico ma l’intero territorio comunale, al fine di favorire una maggiore fruibilità e servizi ai potenziali turisti”. “Un significativo risultato – commenta Stefano Ribaudo, presidente della CNA di Fossombrone – frutto del lavoro di persuasione esercitato dalla sola CNA nei confronti dell’amministrazione. Aver abbassato la Tosap ai pubblici esercizi in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, è un atto di sensibilità che va riconosciuto al Comune di Fossombrone”.”E’ un altro bell’esempio – commenta Alessandra Benvenuti, responsabile territoriale della CNA – di come la nostra associazione lavori a tutela dei propri iscritti. Dopo Fano, Fossombrone rappresenta un altro piccolo traguardo nella dura battaglia che l’associazione ha intrapreso contro la burocrazia e gli elevati livelli di tassazione locale”.

 

“DOUBLE B”, PONTE TRA UNIVERSITÀ E IMPRESA

Progetto concluso, presentati i report dei gruppi di lavoro

 

ANCONA. Concluso il Progetto “Double B – Build your Business” per l’internazionalizzazione delle imprese, che ha preso il via lo scorso marzo. L’iniziativa, organizzata per il terzo anno consecutivo dalla Cna Provinciale di Ancona nell’ambito del Programma Export Box, in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, l’Associazione Studentesca AIESEC e Bureau Van Dijk società di business intelligence, ha coinvolto quasi 50 studenti italiani e 13 stagisti internazionali provenienti da Polonia, Russia, Stati Uniti, Egitto, Nigeria, Brasile, Germania, Turchia e Marocco.

I team di studenti hanno operato presso le 12 imprese selezionate realizzando una ricerca di mercato sul Paese-obiettivo e, attraverso il coinvolgimento degli stagisti internazionali, hanno fornito un prezioso supporto nei contatti in lingua straniera, nella produzione di materiale promozionale e nell’approfondimento delle peculiarità economico-culturali del Paese-obiettivo.

Alla conferenza stampa di presentazione svoltasi il 15 aprile scorso e alla quale erano presenti i vertici della Cna Provinciale,  il Magnifico Rettore Prof. Sauro Longhi, il Prorettore Prof. Gian Luca Gregori, il preside della Facoltà di Economia Prof. Chelli e il Prof. Marco Cucculelli, coordinatore del progetto, i team composti dagli stagisti internazionali e dagli studenti italiani, e le 12 imprese partecipanti, è stata ribadita l’importanza strategica di progetti come questo, che rendono possibile una stretta sinergia tra mondo del lavoro e mondo della formazione universitaria.

Nel corso dell’evento conclusivo che si è svolto nei giorni scorsi presso la sede della facoltà di Economia dell’Università Politecnica, sono stati presentati agli imprenditori, direttamente dai ragazzi, alla presenza del Prof. Cucculelli e dei vertici Cna, i report finali.

Tali lavori sono stati giudicati molto utili dalle singole aziende che li hanno commentati favorevolmente. L’attività degli studenti è stata particolarmente valida in quanto da essa sono emersi spunti nuovi ed importanti per l’internazionalizzazione delle imprese coinvolte. “Ciò è stato possibile – spiega Lucia Trenta, coordinatrice per la Cna del progetto – poiché gli studenti, essendo esterni all’azienda, hanno potuto valutare le esigenze della stessa con un’ottica nuova ed hanno quindi potuto suggerire valide idee di approccio al mercato estero”.

Imprese partecipanti: Aquamax, Brandoni Solare, ConeroGroup, Criluma, Diasen, Fasar Elettronica, Loccioni Group, Ludabak. Mariver, Nuova Simonelli, Sica Altoparlanti, Tescar.

 

 

n

Stagisti internazionali Paese di provenienza

 

   

1

Zeynep Sevimli Turchia

2

Maciej Cyganowski Polonia

3

Joanna Wisowska-Kasprzyk Polonia

4

Daria Zichina Russia

5

Sinitcyna Iana Aleksandrovna Russia

6

Zachary Palmer USA

7

Maximillian Schunk Germania

8

Sina-Kathrin Schirrmacher Germania

9

Mohamed Ashraf Sayed Osman Egitto

10

Julia Breschke Germania

11

Fieze Yannick Moise Ncheiwdia Nigeria

12

Khayyi Charaf Marocco

13

Daniel Denardin Mello Brasile

 

   

 

 

ASSOCIATI