NOTIZIE DAL TERRITORIO N. 51

24 LUGLIO 2012

 

Da Rete Imprese Italia:

 

 

EMENDAMENTI AL DECRETO SVILUPPO,

SODDISFATTA RETE IMPRESE ITALIA:

 

“Soddisfazione per le modifiche su  bonus energia 55%, voucher per innovazione e ricerca, soggettività giuridica e tributaria dei contratti di rete”

 

Rete Imprese Italia esprime soddisfazione per l’approvazione di tre emendamenti al Decreto Sviluppo che recepiscono le sollecitazioni più volte avanzate dalle Organizzazioni delle micro, piccole e medie imprese.

Positivo il giudizio sulla proroga al 31 giugno 2013 della defiscalizzazione, pari al 55% delle spese, per i lavori di efficienza  energetica degli edifici. “Le detrazioni fiscali del 55% – sottolinea Rete Imprese Italia, – hanno contribuito in questi anni a favorire la crescita del settore dell’installazione di impianti, potenziando gli investimenti e l’occupazione, e hanno fatto emergere le attività sommerse, portando gettito alle casse dello Stato. Inoltre le detrazioni per l’efficienza energetica sono funzionali al raggiungimento degli impegni che il nostro Paese deve rispettare in coerenza con le politiche europee sulla sostenibilità energetica”.

Altrettanto positivo il commento all’emendamento che prevede un voucher a disposizione degli imprenditori da spendere in attività e servizi di innovazione e ricerca. “Si tratta di uno strumento importante per consentire agli imprenditori di migliorare la propria competitività”.

“Inoltre – aggiunge Rete Imprese Italia– il Parlamento ha riconosciuto la piena soggettività giuridica e tributaria del contratto di rete. In questo modo, viene superato l’ostacolo principale che bloccava l’operatività di questa forma di aggregazione imprenditoriale,  impedendone l’attività commerciale”.

 

 

Dalle Cna provinciali:

 

PAGAMENTO CANONE SPECIALE RAI:

ESENTI GLI AUTOTRASPORTATORI.

 

FERMO. In questi giorni sono arrivati migliaia di avvisi ad attività professionali, esercizi commerciali, attività economiche della provincia attraverso i quali si invita a pagare il canone speciale Rai.

La CNA Provinciale di Fermo informa che non in tutti i casi si è tenuti a pagare il canone: le indicazioni che vengono della CNA Nazionale specificano infatti che “debbono pagare il canone di abbonamento speciale coloro che detengono: uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni quali radio, televisori, in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell'ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto”.

Ne consegue che i personal computer adibiti ad uso lavorativo, anche se collegati in rete, se consentono l’ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet, e non attraverso la ricezione del segnale terrestre o satellitare, non sono assoggettabili al pagamento del canone. Nei prossimi giorni scatteranno controlli per verificare il rispetto del pagamento sopra citato.

Inoltre, dopo aver contattato il numero unico messo a disposizione dalla Rai per il canone speciale (199.123.000), la CNA Fita provinciale informa che gli autotrasportatori sono esenti dal pagamento del canone speciale, non dovuto se l’apparecchio TV si trova a bordo di un veicolo.

 

Pertanto le imprese che ricevono solleciti di pagamento  dovranno

restituire la cartolina allegata

dichiarando di non detenere apparecchi televisivi all'interno dell'attività.

 

(vedi nota del Min. Sviluppo Econ. prot. n.12991/22 febbraio 2012,

reperibile collegandosi al sito www.abbonamenti.rai.it)

 

 

GIOVANI IMPRENDITORI A SCUOLA CON LA CNA DI ASCOLI

 

Straccia (Giovani imprenditori Cna di Ascoli): a breve un ciclo di seminari nel Piceno per i giovani imprenditori e un forum sul web per condividere sogni, aspirazioni, difficoltà e successi

 

ASCOLI PICENO. Giovani imprenditori a scuola con la Cna. Gestione aziendale, formazione, innovazione e marketing per fornire a chi si è da poco avventurato nel mondo dell’imprenditoria le migliori opportunità per programmare il futuro della propria azienda. “Come Cna di Ascoli – spiega Francesco Balloni, coordinatore provinciale della Cna Picena – abbiamo subito aderito a questo progetto nazionale dei Giovani imprenditori Cna con l’intenzione di replicare a breve questa iniziativa formativa sul nostro territorio provinciale. Un’azione di grande valore strategico per il Piceno e per noi come Cna di Ascoli che, nell’ultimo triennio, ha più che triplicato il numero dei propri imprenditori associati under 40”.

Alla scuola di formazione, che si è svolta a Popoli,  ha partecipato, per la Cna di Ascoli, Gianluca Straccia, presidente provinciale dei giovani imprenditori. "Esperienze di questo tipo – spiega Straccia – fanno crescere il senso di appartenenza ad una squadra e spingono a coltivare i principali valori che da sempre caratterizzano il sistema Cna su tutto il territorio nazionale. La formazione è il principale obiettivo che il raggruppamento si è prefissato, al fine di creare la futura classe dirigente della Confederazione."

La Cna di Ascoli, con il proprio raggruppamento di giovani imprenditori, oltre ad avviare a breve una serie di incontri sul territorio rivolti direttamente a chi fa impresa e ha meno di quarant’anni, si sta anche muovendo su questo fronte utilizzando web e social network. “Stiamo predisponendo – aggiunge Straccia – grazie al nostro sito istituzionale www.cnapicena.it una serie di strumenti rivolti proprio al mondo dei giovani imprenditori. Web, forum on line e social network per aiutare le neoimprese a fare rete e a mettere in rete, quindi a disposizione di tutti, aspirazioni, successi ma anche percorsi difficili che è stato necessario affrontare e che possono aiutare gli altri a non commettere gli stessi errori”.

 

SOSTEGNO AL SISTEMA PRODUTTIVO:

LA CNA IN ASSEMBLEA CON L’ASSESSORE MARCOLINI

 

Martedì 24 luglio ore 18.30 presso il centro direzionale della Baraccola di Ancona

 

ANCONA. Come sostenere il nostro sistema produttivo e superare questa fase particolarmente difficile; la Regione Marche: quali e quante risorse potrà attivare in questa direzione.

Questi gli argomenti al centro dell’assemblea della Cna Provinciale di Ancona, indetta per martedì 24 luglio p.v. alle ore 18.30 quando avrà inizio la parte pubblica che vede la partecipazione dell’assessore regionale a Bilancio e Cultura Pietro Marcolini.

Un confronto aperto sui temi più importanti per la nostra economia, al quale chiunque lo desideri potrà partecipare. Farà seguito L’Assemblea interna, riservata al sistema Cna, sul bilancio dell’associazione e sulle modifiche statutarie.

 

 

CNA MACERATA, SEMINARIO PER GLI AUTOTRASPORTATORI

 

MACERATA. La CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa – Associazione provinciale di Macerata, in collaborazione con la Camera di Commercio, sabato scorso ha ospitato nei locali della sede di Cingoli un partecipato ed atteso seminario di formazione sul cronotachigrafo. Il seminario ha interessato tutte le imprese del settore autotrasporti, tutte quelle che possiedono mezzi superiori alle 3,5 tonnellate di massa complessiva e tutti i loro dipendenti.

L’incontro, che ha visto la partecipazione di Decio Antolini – Ispettore del lavoro e vigilanza autotrasporti della Direzione territoriale del lavoro di Macerata – è stato caratterizzato dall’interesse dei partecipanti e dalle loro puntuali domande, relative ai numerosi rischi a cui sono esposti coloro i quali non rispettano le regole.

Nel complesso si sono affrontati i temi relativi ai “Tempi di guida e di riposo”, alle modalità di applicazione e conservazione del “Modulo del conducente”, al “Contratto di lavoro” ed alle “Norme comportamentali dei dipendenti”.

Grazie all’impegno ed alla disponibilità dello stesso Antolini, inoltre, la CNA ha distribuito ai partecipanti una corposa pubblicazione contenente tutte le norme e le indicazioni utili per gli autotrasportatori e per le aziende.

Tra settembre ed ottobre la CNA organizzerà altri incontri sullo stesso tema in altre parti del territorio provinciale, da Camerino a Tolentino, da Civitanova Marche a Macerata. L’appuntamento con gli operatori del settore è perciò fissato per le settimane immediatamente successive la pausa estiva.

 

 CNA DI ASCOLI SODDISFATTA, DEFISCALIZZAZIONE PER IL FOTOVOLTAICO FINO A GIUGNO 2013

Buone notizie per il Piceno dagli ultimi emendamenti al Decreto Sviluppo del Governo. E’ stato infatti prorogata al 31 giugno 2013 la defiscalizzazione, pari al 55% delle spese, per i lavori di ammodernamento energetico degli edifici. “Le detrazioni fiscali del 55% hanno contribuito in questi anni – spiega Gino Sabatini, presidente della Cna di Ascoli – a favorire la crescita del settore dell’installazione di impianti, potenziando gli investimenti e l’occupazione, e hanno fatto emergere le attività sommerse, portando gettito alle casse dello Stato. Inoltre le detrazioni per l’efficienza energetica sono funzionali al raggiungimento degli impegni che il nostro Paese deve rispettare in coerenza con le politiche europee sulla sostenibilità energetica.” "Le detrazioni fiscali concesse – aggiunge Fabio Giobbi, presidente provinciale di Cna impiantisti – hanno permesso a oltre quattromila famiglie del Piceno di migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione. Dal 2007 al 2011 in tutta la provincia sono stati realizzati lavori per oltre 400 milioni di Euro. Secondo la stima della Cna almeno la metà di questi interventi non sarebbero stati effettuati, o sarebbero stati fatti adottando soluzioni meno ottimali sia per il risparmio energetico che per il rispetto dell’ambiente, se non ci fosse stato il bonus a incentivare il tutto".

 

ASSOCIATI