NOTIZIE DAL TERRITORIO N. 40

19 LUGLIO 2013

Dalle Cna provinciali:

 CNA E QUINTANA: GLI DEI MAESTRI ARTIGIANI

SFILANO PER IL QUARTO ANNO CONSECUTIVO

 

ASCOLI PICENO. La Cna di Ascoli e la Quintana 2013. Al quarto anno consecutivo di sinergia gli artigiani del Piceno rinsaldano la loro collaborazione per arricchire il tradizionale appuntamento con la storia e il costume cittadini. Ori e ceramiche in mostra. Sfilata dei gioielli al collo delle dame nel corteo storico.

“Un lavoro di gruppo – spiega Barbara Tomassini, presidente dell’unione Cna Artistico e Tradizionale – che abbraccia tutti i settori dell’artigianato artistico. Siamo al quarto anno consecutivo di un’esperienza difficile ma che ci fa sentire orgogliosi di essere artisti e artigiani Piceni che lavorano per la promozione del territorio e del loro saper fare”.

Orafi e ceramisti in prima linea, dunque. Ecco la squdra orafa Cna: Pietro Angelini, Antonio Tomaselli, Alessandro Oddi, Giuseppe Coccia. Per i ceramisti, invece: Bruna di Massimo Simonetti, Anna Maria Gandini, Augusta Schinchirimini, Barbara Petrelli e Alessandro Lisa, Barbara Tomassini, Patrizia Bartolomei. Quest’anno faranno inoltre parte integrante del gruppo di lavoro Cna i fotografi del Gruppo fotografi professionisti Piceni che ha per presidente Dino Cappelletti.

“Il gruppo di lavoro di Cna artistico – spiega Giuseppe Coccia, orafo e primo artigiano ad aver lanciato l’idea di lavorare per ornare le dame – offre la propria professionalità per rendere ancora più spettacolare l’evento più importante dell’estate ascolana e per garantire un’importante vetrina agli artigiani dell’artistico”.

 

Piazza del Popolo gremita nonostante il diluvio del pomeriggio per il défilé della CNA presentato da Jo Squillo e Cristiano Malgioglio

PESARO, ANCORA UN SUCCESSO PER IDEE IN MODA

LA PIOGGIA NON HA FERMATO LA SFILATA

Ammiratissime le ospiti Raffaella Fico, Ainett Stephens e Pamela Camassa Premiati il regista Graziano Diana e la cantante pesarese Giulia Saguatti

 

PESARO – Piazza del Popolo gremita oltre ogni più rosea aspettativa, nonostante il temporale con pioggia e grandine che si era abbattuto sulla costa poco dopo le 17 e che aveva messo a serio rischio l’intera manifestazione. Solo poco le 19.30 l’organizzazione ha sciolto la riserva.

E’ stata una corsa contro il tempo per cercare di mettere tutto in sicurezza e far ripartire tutta la macchina tecnologica (audio, luci, video e tv), investita nel pomeriggio da una vera e propria bomba di acqua e grandine. Alla fine la piazza si è riempita come non mai con la gente assiepata fuori dalle transenne.

La settima edizione di Idee in Moda, il gran défilé organizzato dalla CNA, è stato salutato da una piazza del Popolo stracolma di gente (si stima almeno 6mila persone), accorse per l’ormai tradizionale appuntamento con il fashion e la moda ma anche per le tante star e soubrette televisive ospiti della manifestazione pesarese.

In una edizione dedicata quasi esclusivamente alla moda donna, all’intimo ed ai costumi, sono stati grandi protagonisti della sfilata (voluta dalla CNA per promuovere il settore del tessile-abbigliamento), le bellissime e avvenenti Raffaella Fico, la venezuelana Ainett Stephens, Pamela Camassa. Anche se l’attesa del pubblico femminile era tutta per Manuel Casella, modello ed attore teatrale.

Vera e propria mattatrice della serata è stata Jo Squillo, la popolare presentatrice di sfilate di moda e conduttrice del programma Tv Moda con la co-conduzione divertente, ed a volte irriverente, del “disturbatore”,  Cristiano Malgioglio che ha anche cantato per il pubblico pesarese. La loro conduzione brillante e dinamica ha dato ritmo ad una serata nella quale non sono davvero mancate le sorprese.

A cominciare dalla performance di Giulia Saguatti, la cantante pesarese protagonista del talent The Voice che ha regalato due momenti di grande intensità artistica. Il primo con la canzone If i ain’t got you di Alicia Keys; ed il secondo con l’impervia “Price Tag” di Jessie J. Al suo esordio pesarese, Giulia ha ricevuto il primo vero abbraccio dalla piazza ottenendo non solo il premio Pesaro Idee in Moda-Città di Pesaro (consegnato dal presidente della Camera di Commercio, Alberto Drudi), ma anche l’incoraggiamento a proseguire sulla strada della musica da parte di due veterani della canzone come appunto Malgioglio e Jo Squillo.

Altro momento importante della serata è stata la premiazione allo sceneggiatore e regista pesarese, Graziano Diana, autore di numerosi testi e soggetti per il cinema e firma di regie di successo per il mondo del cinema e della tv. Da Un eroe Borghese a La scorta; da Ultrà a Ultimo; da Maniaci Sentimentali a Canone Inverso; da Donne di mafia al Giudice Mastrangelo. E poi ancora regie per il grande schermo come La Vita rubata con Beppe Fiorello ed Edda Ciano e il comunista. Presentata in anteprima ieri sera la clip del suo ultimo film per la tv (sei episodi in onda su RaiUno dal prossimo autunno), dal titolo Gli anni spezzati  con importanti protagonisti come Alessandro Preziosi; Emilio Solfrizzi; Ennio Fantastichini; Alessio Boni; Stefania Rocca e Luisa Ranieri.

Graziano Diana, che ha ricordato la sua gioventù pesarese e la folgorazione per il mondo della settima arte grazie alla partecipazione ad un collettivo scolastico sul cinema,  è stato premiato da un altro pesarese illustre, firma di prestigio del mondo del giornalismo: Riccardo Signoretti, direttore di “Nuovo” (oltre 400 mila copie vendute ogni settimana), un amico della sfilata pesarese che non manca mai di esprimere con franchezza ed apprezzata coerenza le proprie opinioni.

Nato e cresciuto a Pesaro, il popolare giornalista – che da tempo vive a Milano – è diventato una delle penne più apprezzate ed autorevoli nel suo settore.

E poi il défilé quasi tutto al femminile che ha visto sedici bellissime modelle di ogni nazionalità sfilare sul palco con i migliori capi di ditte nazionali (Parah, Cotton Club Ean 13), ma anche di giovani stilisti pesaresi (Omar Morotti, Tanya Battistoni,Melissa Agnoletti) e di un nuovo prestigioso marchio marchigiano della moda femminile: Pierti.

Grande apprezzamento durante la sfilata, organizzata dall’agenzia Art&Work di Sandro Fiorentini, anche per le lavorazioni orafe degli studi All Gold di Fossombrone e Semprucci gioielli di Pesaro che hanno

trovato affascinanti testimonial come Pamela Camassa e Ainett Stephens per mostrare le proprie creazioni.

In mezzo alcuni interventi dell’associazione organizzatrice, a cominciare da quello del presidente provinciale della CNA, Alberto Barilari che ha ricordato il momento drammatico che stanno vivendo tante aziende del territorio e la mission che la CNA svolge nel cercare di aiutarle ad uscire da questa difficile empasse.

E poi quello dell’ideatore della manifestazione Moreno Bordoni, da qualche mese segretario provinciale della CNA che ha invece ha ricordato come iniziative come questa servano a dare impulso e visibilità alla provincia e che aiutano concretamente tante nostre aziende ad avere nuovi sbocchi. Bordoni ha ricordato infine l’impegno straordinario di tutta la CNA di Pesaro e Urbino che ha lavorato a tutti i livelli ed in condizioni critiche come quelle di ieri per garantire lo svolgimento dell’iniziativa.

Particolarmente apprezzato il salottino hospitality allestito a bordo palco da Trona con la collaborazione di Champagne Mumm.  

La serata è stata ripresa dalle telecamere di Tele 2000 con la regia di Michele Tontini che affiderà le immagini della sfilata alle reti Mediaset e a Sky. E proprio per Mediaset ed in particolare il programma Tv Moda in onda su Rete4, La 5 e TgCom.     

 

 

La registrazione integrale della sfilata in onda sabato sera (ore 21) su Tele 2000

IDEE IN MODA, LA SFILATA DEI RECORD IN TV

SPECIALI IN ONDA SU RETE4, LA 5, TGCOM E SKY E CLASS TV

 

PESAROIdee in Moda, la sfilata organizzata dalla CNA alla quale hanno assistito l’altra settimana  migliaia di persone in piazza del Popolo, sarà replicata in televisione sulle reti Mediaset, Sky, Tele 2000 e Le riprese del gran défilé, che ha avuto per protagonisti Raffaella Fico, Ainett Stephens, Pamela Camassa, con la brillante conduzione di Jo Squillo e Cristiano Malgioglio e con la performance della cantante pesarese, Giulia Saguatti integralmente sabato 20 luglio (con inizio alle ore 21) su Tele 2000.

Sulle reti Mediaset la sfilata andrà in onda all’interno del programma condotto da Jo Squillo Tv Moda che andrà in onda

–          Domenica 21 luglio alle ore 13.30 sul Canale La 5 (canale 30 del digitale terrestre).

–          Lunedì 22 luglio su RETE4 dopo il Tg della notte.

–          Mercoledì  24 luglio (ore 15), su TGCOM.

–          Giovedì 25 (ore 22), su SKY canale 180

–          Sabato 27 ore 17 su CLASS TV ed in replica domenica alle ore 23.

Le riprese, realizzate con l’ausilio di 5 telecamere di cui una su braccio mobile, racconteranno la serata ed i vari momenti di spettacolo che hanno arricchito il défilé: dall’esibizione dal vivo di Giulia Saguatti, fino alla premiazione del regista e sceneggiatore, Graziano Diana fino al direttore di Nuovo, il giornalista, Riccardo Signoretti.

E poi il défilé quasi tutto al femminile che ha visto sedici bellissime modelle di ogni nazionalità sfilare sul palco con i migliori capi di ditte nazionali (Parah, Cotton club e Ean 13). Ma anche le collezioni di giovani stilisti (Omar Morotti, Melissa Agnoletti, Tanya Battistoni e la nuova griffe Pierti). In passerella anche le collezioni degli orafi artigiani della All Gold di Fossombrone e Semprucci gioielli di Pesaro.   

Troupe televisive hanno realizzato servizi e interviste su Idee in Moda ed in particolare:

TVRS, TV Centro Marche, FanoTv. 

 

L’ALLARME DELLA CNA DI ASCOLI: 2013, NEL PICENO

STANNO CHIUDENDO 10 IMPRESE ARTIGIANE OGNI SETTIMANA

 

ASCOLI PICENO. Nel 2010 il Piceno era già nella morsa della crisi. Quell’anno chiusero infatti i battenti 512 imprese artigiane a fronte di 477 nuove aperture, con un saldo negativo pari allo 0,73 per cento. A tutto il 2012, in base agli ultimi dati elaborati per la Cna di Ascoli Piceno dal Centro studi Sistema della Cna regionale, hanno aperto 424 imprese e hanno chiuso 539, con un saldo negativo di 115 unità produttive, pari a un meno 1,76 per cento. “Una situazione – precisa Gino Sabatini, presidente della Cna di Ascoli – che richiede interventi straordinari di sostegno, sia per allontanare lo spettro della mancanza di fondi per la cassa integrazione, sia per consentire alle imprese di poter respirare e riuscire di conseguenza a programmare qualche sia pur piccoli investimenti in innovazione, formazione e soprattutto per quanto concerne il disastroso capitolo della disoccupazione giovanile”.

“Questo è quanto ha bisogno il Piceno per non sprofondare – aggiunge Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli – anche se purtroppo gli indicatori che ci forniscono gli analisti del nostro Centro studi regionali sono, purtroppo ancora, tutt’altro che incoraggianti. Qualche esempio su tutti. Prendiamo il caso di un’azienda manifatturiera della nostra provincia. Quanto investiva nel 2005? Diamo un valore pari a cento a questa cifra investita e vediamo cosa succede facendo i conti nel primo trimestre 2013. Questo valore cento, a marzo 2013, valeva 51,7, ovvero spese per investimenti, innovazione e personale praticamente dimezzate. Un taglio così drastico che rischia di precludere quasi completamente le speranze delle nostre aziende di poter restare sul mercato continuando ad essere competitive”.

Peggio ancora, poi, se si analizzano i dati di altri comparti. Investimenti a meno 50 per cento nel manifatturiero, dicevamo, investimenti che da un valore cento passano addirittura a valore 25 nel campo dell’edilizia. Ovvero meno tre quarti. Numeri in caduta libera che poi, tradotti in Pil e fatturato, fanno sì che se nel 2011 il fatturato complessivo del nostro sistema produttivo provinciale era a meno 4,2 per cento rispetto all’anno precedente, nel primo trimestre del 2013 lo stesso dato è precipitato a meno 11 per cento rispetto a poco più di un anno prima.

 

CNA COSTRUZIONI: RICONFERMATI I PRESIDENTI ALLA GUIDA DELL’UNIONE:

 MARCO ZUCCONI PER MACERATA ED ERALDO ATTORRESI PER FERMO

 

CIVITANOVA MARCHE. Nell’ambito del programma di rinnovo degli organismi dirigenti della CNA di Macerata e Fermo, si è svolto lo scorso 6 luglio, a Civitanova Marche, un partecipato incontro che ha coinvolto la categoria degli edili dei territori fermano e maceratese.

L’intensa mattinata di lavori è cominciata con l’analisi prodotta dal dott. Giovanni Dini, del Centro studi Sistema della CNA Marche, sull’andamento del mercato regionale dell’edilizia, cui è seguito l’intervento di Marco Marcatili, analista economico del gruppo Nomisma, che ha trattato il tema dell’influenza delle “nuove visioni urbane” rispetto al mercato dell’edilizia ed alle opportunità per la filiera.

Ha suscitato molto interesse tra i presenti anche l’intervento del dott. Andrea Ceoletta, responsabile delle relazioni esterne della Harley Dikkinson, che ha descritto le proposte della stessa società in materia di finanziamenti agevolati per la ristrutturazione dei condomini.

La mattinata si è conclusa poi con l’intervento di Massimiliano Felicioni, responsabile interprovinciale del dipartimento Ambiente Sicurezza e Territorio della CNA di Macerata e Fermo.

Al termine dei lavori si è svolta l’assemblea elettiva per il rinnovo dei direttivi della CNA Costruzioni.

Gli artigiani e gli imprenditori edili hanno riconfermato alla guida dei due gruppi provinciali i presidenti uscenti, Marco Zucconi per CNA Costruzioni Macerata ed Eraldo Attorresi per CNA Costruzioni Fermo.

Membri del direttivo della CNA Costruzioni di Macerata sono: Massimo Clementoni (Potenza Picena), Giacomo Cameli (Civitanova Marche), Alberto Prosperi (Appignano), Massimo Piancatelli (Macerata), Ugo Cicconi (Caldarola), Ndricim Popa (San Severino) e Alessio Lucarini (Fiastra).

Membri del direttivo della CNA Costruzioni di Fermo invece sono: Edoardo Pistolesi, Roberto Pistolesi, Massimo More, Andrea Belleggia, Graziano Egidi e Luigi Vita.

ASSOCIATI