NOTIZIE DAL TERRITORIO N. 27

3 GIUGNO 2013

Dalla Cna Marche:

 

Rete Imprese Italia: bene il Governo sul bonus ristrutturazioni

 

La proroga decisa dal Consiglio dei Ministri del bonus del 50% per le ristrutturazioni con l’estensione agli arredi rappresenta per Rete Imprese Italia un importante sostegno alla ripresa dell’economia e al rilancio dei consumi.

Questa agevolazione, insieme al potenziamento dell’ecobonus per il risparmio energetico, portato al 65% ed esteso sia ai privati cittadini che ai condomini, daranno slancio a tutto il settore edilizio e alle aziende dell’indotto, pesantemente gravati dall’attuale crisi economica.

Rete Imprese Italia auspica che il provvedimento, risultato di un proficuo dialogo con le categorie del mondo economico, venga esteso anche a tutto il 2014 e sia ridotto il numero degli anni su cui ripartire il beneficio del credito d’imposta, al fine di amplificarne gli effetti sull’economia.

 

Dalle Cna provinciali:

 

LA CNA, GLI ORI E L’UNESCO

 

ASCOLI PICENO. “Alleanza” di tutta la città per una nuova segnalazione all’Unesco. Successo dell’iniziativa della Cna di Ascoli Piceno che ha chiamato a raccolta istituzioni ed enti del territorio per appoggiare la richiesta appena avanzata all’Unesco di inserire l’arte orafa del Piceno, quella sviluppatasi fra il 1.300 e il 1.400, nel novero del Patrimonio immateriale dell’umanità.

La firma del Protocollo d’intesa per la costituzione del comitato promotore è avvenuta nella Sala della Ragione della Pinacoteca in occasione dell’assemblea dell’unione Artistico e tradizionale della Cna, che ha rieletto presidente Barbara Tomassini. Hanno aderito all’iniziativa Cna, firmando il documento, il Sindaco Castelli, il presidente della Provincia, Celani, il presidente della Camera di commercio, Federici, il curatore dei beni culturali della Diocesi, Picciolo, il presidente del Bim Tronto, Contisciani, il presidente dell’Istituto studi medievali, Morganti. Presenti anche i rappresentanti di tutto il sistema Cna, con la firma di Giorgio Aguzzi, orafo e Vice Presidente nazionale della Cna, di Renato Picciaiola, Presidente regionale della Cna. Per Ascoli hanno firmato il Presidente provinciale, Gino Sabatini, la presidente dell’Artistico, Barbara Tomassini, il Direttore provinciale, Francesco Balloni.

L’assemblea dell’unione Artistico, oltre a confermare Presidente Barbara Tomassini (ceramista), ha nominato due vice presidenti: Bruna di Massimo Simonetti (restauro) e Giuseppe Coccia (orafo). Fanno inoltre parte del nuovo direttivo: Patrizia Bartolomei, Antonio Tomaselli, Alessandro Lisa, Pietro Angelini, Anna Maria Gandini, Barbara Petrelli.

 

GUIDO GENNARO RICONFERMATO PRESIDENTE

DELLA CNA PENSIONATI DI FERMO.

 

FERMO. Si è svolta lo scorso venerdì 31 maggio, alle ore 18.30, al “Fermo Forum” di Molini Girola l’assemblea elettiva della CNA Provinciale di Fermo.

La riunione si è aperta con la lettura del messaggio di saluto del Presidente CNA Fermo Sandro Coltrinari, che ha auspicato la continuità di un consiglio direttivo che ha svolto iniziative valide per la categoria.

Riconfermato alla presidenza per il secondo mandato Guido Gennaro, eletto all’unanimità, così come il consiglio direttivo formato da: Alberico Colibazzi, Gabriele Di Clemente, Giannino Galloppa, Giorgio Iachini, Serafino Lupi, Marina Paoli ed Enzo Steca.

A questi si sono aggiunti quattro nuovi membri: Francesco Illuminati, Ubaldo Fiori, Luigi Marcozzi, Felice Monsignori.

Su proposta del Presidente, i nuovi consiglieri sono eletti delegati rispettivamente per l’assemblea provinciale (Illuminati e Marcozzi; supplente Gabriele Di Clemente) e per l’assemblea regionale (Monsignori e Fiori; supplente Serafino Lupi).

Ringrazio l’assemblea per la fiducia nei miei confronti – ha dichiarato Guido Gennaro – e mi auguro di essere all’altezza di questo impegno. Confido nella valida collaborazione del direttivo e nell’indispensabile vicinanza dell’associazione, oltre che di importanti sponsor quali Carifermo spa e Giampiero Properzi, che ringraziamo per il supporto dato nell’organizzazione dell’assemblea”.

Sabato 8 giugno una delegazione della CNA Pensionati di Fermo si recherà in visita al Senato della Repubblica a Roma.

 

SPAZIO A DONNE E GIOVANI NELLA NUOVA PRESIDENZA

DI CNA COMMERCIO E TURISMO DI ANCONA

 

ANCONA. Spazio ai giovani e alle donne nella nuova Presidenza della Cna Commercio e Turismo della provincia di Ancona. “Giovani e donne – dice Andrea Riccardi, responsabile provinciale dell’unione – che sono protagonisti di un nuovo modo di fare impresa, coraggioso e leale, quanto mai indicato in un momento come questo”.

L’assemblea elettiva di Cna Commercio e Turismo della provincia di Ancona ha quindi nominato alla carica di presidente provinciale Adriana Brandoni e alla carica di vice presidente Giovanna Curto.

La Brandoni è titolare di uno stabilimento balneare a Falconara Marittima e annovera esperienze all’interno di molti organismi di rappresentanza fra cui il Comitato Impresa Donna della Camera di Commercio, mentre Giovanna Curto, titolare della libreria Iobook è anche presidente Cna Senigallia.

Il nuovo gruppo dirigente è composto anche in modo da dare rappresentanza a tutto il territorio provinciale e sono stati eletti a unanimità come membri della presidenza provinciale Cna Commercio e Turismo: Roberto Coltella del pub Donegal di Ancona; Valentina Cerusico di MyCloset Ancona; Sara Giuliani del bar Saccaria Falconara Marittima; Costanza Angelelli del negozio Costantino Falconara Marittima; Lori Brunelli di Frutti & Company Falconara Marittima; Mauro Cucco libreria Babele di Fabriano; Francesco Barchiesi de Il Centro FB di Jesi e Maurizio Gentili del market Castelfidardo di 3G sas.

Al Congresso sono stati invitati i dirigenti della Regione Marche settore commercio e settore turismo che hanno fatto il punto sui contributi a disposizione delle imprese e spiegato quali sono gli investimenti sul turismo.

“Una politica volta al rilancio dei consumi e degli investimenti – spiega Andrea Riccardi – è la prima richiesta avanzata alle istituzioni: si deve ridare fiducia al mercato e creare nuove aspettative. Servono fondi per i giovani e per le imprese femminili e servono meccanismi di ricambio generazionale che garantiscano il mantenimento delle eccellenze legate all ’imprenditoria locale e territoriale. Si chiede di incrementare la lotta all’ abusivismo e garantire la tutela dei centri commerciali naturali, sempre più spesso contrapposti con i grandi centri commerciali. Serve un nuovo rapporto banca-impresa che migliori l’accesso al credito e serve una semplificazione burocratica che riduca i tempi, i costi e snellisca la burocrazia che troppo spesso pesa sulle nostre imprese. Altro fronte quello legato al turismo e alla promozione turistica, che richiede una forte attenzione per rendere appetibile al maggior numero di turisti e visitatori una regione al plurale, che vanta il mare, le spiagge, i laghi, la città, i borghi, una storia e una forte tradizione”.

ASSOCIATI