NOTIZIE DAL TERRITORIO N. 15

10  febbraio 2014

 

Dalla Cna Marche:

 

MARCHE, LA MOBILITAZIONE DI ARTIGIANI E COMMERCIANTI

 “SENZA IMPRESA NON C’ E’ ITALIA, RIPRENDIAMOCI IL FUTURO”

PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI RETE IMPRESE ITALIA

 

GIOVEDI’ 13 FEBBRAIO 2013

ORE 11,00

PARLAMENTINO CAMERA DI COMMERCIO

Piazza XXIV Maggio 1, Ancona

 

Le imprese marchigiane dell’artigianato, dei servizi  e del commercio si mobilitano e parteciperanno a migliaia alla manifestazione nazionale di Rete Imprese Italia, che si terrà a Roma il 18 febbraio.

Alla Conferenza Stampa di Ancona interverranno i presidenti regionali di Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti che promuovono la mobilitazione. In tale occasione verranno illustrati obiettivi e richieste delle imprese che saranno al centro della manifestazione del 18 febbraio. Saranno inoltre presentati i numeri della crisi del sistema economico delle Marche, con dati sui nodi cruciali che creano maggiori ostacoli alle attività imprenditoriali  ed alla creazione di nuova occupazione: fisco, burocrazia, credito, lavoro, debiti della Pubblica Amministrazione.

 

Interverranno:

 

– Claudio ALBONETTI                               Presidente Confesercenti Marche

– Salvatore FORTUNA                                Presidente Confartigianato Marche

– Claudio MASSA                                         Presidente Casartigiani Marche

– Gino SABATINI                                         Presidente Cna Marche

– Riccardo TARANTINI                              Presidente Confcommercio Marche

 

Gli organi d’informazione sono invitati a partecipare.

 

 

Dall’Inail Marche:

 

DAL 17 GENNAIO ULTERIORI SERVIZI ON-LINE OBBLIGATORI

PER LE COMUNICAZIONI DELLE IMPRESE ALL’INAIL

 

L’INAIL prosegue nella progressiva telematizzazione obbligatoria dei servizi messi a disposizione dall’Istituto per la comunicazione con le imprese.

Ad implementazione di quelli già comunicati, le domande e comunicazioni sotto descritte, devono essere effettuate, a partire dal 17 gennaio, con modalità esclusivamente telematiche, attraverso il Punto cliente, disponibile per gli utenti già in possesso delle credenziali di accesso ai servizi attivi in www.inail.it:

– ricorsi on line per l’oscillazione del tasso di competenza delle Sedi (artt. 19 – 22 d.m. 12.12.2000);

– domanda per la rettifica dell’inquadramento e della classificazione (artt. 15 – 17 22 d.m. 12.12.2000);

– richiesta di autorizzazione alla vidimazione in fase di stampa laser del Libro unico del lavoro.

Nei casi in cui non si possa utilizzare il canale telematico per anomalie della procedura informatica, l’utente potrà inviare la domanda/comunicazione alla casella di Posta Elettronica Certificata della struttura competente a ricevere la stessa, allegando una stampa del messaggio di errore del sistema.

Per ogni ulteriore chiarimento è attivo il Contact center al numero verde gratuito 803.164 da telefono fisso e al numero 06.164.164 da telefono mobile.

E’ inoltre, a disposizione degli utenti il servizio “Inail Risponde” (disponibile nell’area Contatti del portale www.inail.it.

 

Dalle Cna provinciali:

 

TUTTI ALLA MOBILITAZIONE NAZIONALE A ROMA PER DIFENDERE LE PMI PULLMAN GRATUITI DALLE SEDI CNA

 

ANCONA. “Senza impresa non c’è Italia: riprendiamoci il futuro”. E’ lo slogan della mobilitazione nazionale delle imprese che si terrà a Roma il 18 febbraio, indetta da Rete Imprese Italia, il network che raggruppa tutte le sigle sindacali e le associazioni di categoria dell’artigianato e del commercio.

La grave crisi economica che ha messo le piccole e medie imprese italiane in ginocchio ha bisogno di risposte da parte del Governo e delle istituzioni italiane preposte.

“La situazione delle imprese – spiega Massimiliano Santini, direttore Cna provincia Ancona – continua ad essere molto difficile, determinando un profondo disagio nell’economia e soprattutto sul piano sociale. Tra i maggiori ostacoli alle attività imprenditoriali, con conseguente crisi dell’occupazione: fisco, burocrazia, credito, normative sul lavoro. Il Governo deve intervenire senza ulteriori tentennamenti e in maniera finalmente efficace”.

La Cna sta organizzando pullman gratuiti, con partenza il 18 mattina presto, dalle varie sedi territoriali e per informare i propri soci di tutti i dettagli sta promuovendo in questi giorni assemblee su tutto il territorio:  martedì 11 a Fabriano, Falconara e Castelfidardo; mercoledì 12 ad Ancona; giovedì 13 a Senigallia e Jesi.

 

 

CNA ORGANIZZA CORSI DI ABILITAZIONE PER CHI VUOLE APRIRE UN BAR,

UN RISTORANTE O UN NEGOZIO ALIMENTARE

 

ANCONA. Cna e FormArt Marche organizzano un corso di formazione per la somministrazione di alimenti e bevande (SAB) e di commercio alimentare (CAL).

La legge prevede che per avviare un’attività legata al ristoro o alla vendita di prodotti alimentari servano dei requisiti: aver lavorato almeno due anni presso imprese del settore o aver conseguito un diploma in scuole professionali come l’alberghiero; se non si è in possesso di tali requisiti, si deve frequentare un corso di formazione con esame finale.

“Per garantire il possesso dei requisiti professionali  – dice Andrea Riccardi, responsabile provinciale Cna Commercio e Turismo – da martedì 25 febbraio partirà nella sede della Cna di Via Umani ad Ancona un corso della durata di 100 ore per l’abilitazione alla somministrazione e alla vendita”.

Il corso SAB e CAL rientra quindi nell’attività di supporto che la Cna di Ancona intende garantire ai giovani e meno giovani che vogliono avviare una propria attività e che non possiedono i requisiti richiesti.

Nel corso delle lezioni saranno spiegate le normative del settore, le giuste pratiche da seguire per la somministrazione e la vendita di prodotti alimentari, il marketing, la comunicazione e la gestione d’impresa.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il responsabile della Cna Commercio e Turismo allo 071/286081 oppure tramite mail all’indirizzo di posta elettronica ariccardi@an.cna.it

 

Sindaco e amministratori a confronto con artigiani e commercianti dell’associazione che critica il livello raggiunto dalle tariffe applicate alle attività economiche

 

FOSSOMBRONE, INCONTRO IMPRESE COMUNE SULLE TASSE

LA CNA ‘RIVEDERE LE TARIFFE E ISTITUIRE UN TAVOLO DI CONFRONTO’

 

FOSSOMBRONE – Rivedere le tariffe sulle imprese con particolare riferimento alla Tares e all’occupazione del suolo pubblico. E’ questo quanto ha chiesto con urgenza la CNA al sindaco di Fossombrone, Maurizio Pelagaggia nel corso di un incontro tenutosi nei giorni scorsi tra il direttivo locale dell’associazione e alcuni amministratori tra i quali il primo cittadino. L’incontro – nel corso del quale è stato affrontato lo scottante tema della tassazione locale sulle imprese – la CNA ha protestato per il livello molto elevato al quale è giunta la tassazione locale con particolare riferimento alla Tares (il tributo comunale sui servizi e rifiuti), e all’occupazione del suolo pubblico.

 Gli artigiani ed i commercianti iscritti alla CNA sottolineano come un così alto livello di tariffe, come quelle applicate dall’amministrazione comunale, rappresenti per le imprese un peso insostenibile, tanto più in un momento di crisi gravissima come quello che stiamo attraversando. Le imprese del territorio (soprattutto quelle dell’edilizia, della manifattura, del tessile e dei trasporti), stanno vivendo un momenti difficilissimo. Molte attività hanno già chiuso altre potrebbero farlo a breve. Ecco perché la CNA ha chiesto agli amministratori di rivedere il piano di imposizione tariffaria sulle imprese.

 Per parte loro sindaco ed amministratori – che hanno sottolineato come in realtà il livello di imposizione locale sia la diretta conseguenza dei mancati trasferimenti e dei provvedimenti in materia di tassazione locale decisi dal Governo – si sono detti disponibili ad un confronto con i rappresentanti degli imprenditori.

 La CNA per questo ha chiesto all’amministrazione l’istituzione di un tavolo permanente (al quale dovranno partecipare le associazioni di categoria degli imprenditori), che dovrà affrontare il tema dei tributi, delle tariffe e quelli inerenti le categorie dell’artigianato, della piccola impresa e del commercio. Solo attraverso un confronto ed una attenta analisi dei problemi si potranno applicare criteri equi di tassazione che possano essere condivisi e sottoscritti anche dai rappresentanti del mondo delle imprese.

 E proprio perché molti dei problemi locali sono diretta conseguenza delle politiche nazionali, la CNA di Fossombrone invita tutti gli imprenditori del territorio a partecipare alla grande manifestazione di protesta organizzata da Rete Imprese Italia a Roma il prossimo 18 febbraio.

Sarà l’occasione per far sentire forte la protesta delle imprese stanche non solo per il livello di tassazione raggiunto ma anche per la mancanza di prospettive e di politiche di sviluppo per il lavoro e l’economia del nostro Paese. A tal proposito la CNA ha organizzato dei pullman per la manifestazione. Per iscrizioni e/o informazioni: 0721-426114 segreteria@cnapesaro.com

 

ASSOCIATI