Ncc Auto, no al foglio di servizio elettronico

CNA Fita ha partecipato al secondo incontro unitario di taxi e Ncc auto che si è tenuto giovedì 15 febbraio al ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti. Il confronto con la struttura tecnica del ministero si è concentrato sulle criticità del comparto e sull’impossibilità di soddisfare efficacemente la crescente domanda di mobilità. Tra i temi oggetto dell’incontro l’appesantimento amministrativo, contabile e gestionale che il foglio di servizio determina per gli operatori artigiani.

Il prossimo incontro, in programma giovedì 22 febbraio, verterà sul decreto foglio di servizio. CNA Fita NCC Auto auspica che in questa sede vengano tenute in considerazione le peculiarità delle imprese del comparto, dichiarando di essere “favorevoli alle innovazioni tecnologiche e digitali ma queste devono essere definite e implementate sulla base della reale situazione delle imprese, del rispetto delle regole e della specificità dell’attività svolta.  In caso contrario, così come sostenuto nel 2019, CNA Fita NCC Auto ribadirà la contrarietà al foglio di servizio elettronico come nuovo orpello sulla categoria”.

Questo articolo Ncc Auto, no al foglio di servizio elettronico è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI