Marche, crescono gli occupati. Cna e Confartigianato, il problema è trovare lavoratori

Il primo trimestre del 2022 positivo per il mercato del lavoro marchigiano, con una crescita occupazionale del 4,8% sul I trimestre 2021 pari a 28.889 nuovi occupati.

 Cna e Confartigianato: “ormai il problema non è tanto quello di trovare lavoro, ma quello di trovare lavoratori”.

 Marche, crescono gli occupati. Nel primo trimestre del 2022, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, i marchigiani che lavorano sono 28.889 in più, di cui 17.651 uomini e 11.238 donne. Una situazione, quella del mercato del lavoro marchigiano, che vede ridursi il numero dei disoccupati da 51.758 a 46.244 (- 5.514). Ma a diminuire sono soltanto i disoccupati maschi che scendono da 30.421 a 22.962 (-7.459) mentre le donne in cerca di lavoro aumentano da 21.237 a 23.282 (+1.945). In netto calo quelle che l’Istat chiama “forze di lavoro potenziali” ossia quelli che non cercano lavoro attivamente ma sarebbero disponibili a lavorare e quelli che il lavoro lo cercano ma non sono subito disponibili. In un anno si sono dimezzate, passando da 67.363 a 31.669 (-35.694 di cui 15.226 uomini e 20.468 donne). Lo affermano Cna e Confartigianato Marche che hanno elaborato i dati Istat.

“Ormai” commentano i presidenti di Cna Marche Paolo Silenzi e di Confartigianato Marche Emanuele Pepa “il problema non è tanto quello di trovare lavoro ma è diventato quello di trovare lavoratori. In certi settori manifatturieri oltre la metà di tecnici ed operai specializzati è considerato di difficile reperimento perché mancano le professionalità e molti non hanno una preparazione adeguata. Scontiamo la distanza tra domanda e offerta di lavoro che andrebbe affrontata attraverso politiche attive del lavoro da parte dei Centri per l’Impiego, in collaborazione con scuole e imprese.”

In crescita gli occupati dipendenti e indipendenti.  Lavoratori autonomi e partite Iva aumentano di 4.240 unità, pari al 3,0% ma crescono molto di più gli occupati dipendenti (+24.649 pari al 5,3%).

In termini assoluti, la crescita occupazionale è stata trainata dalle attività manifatturiere (+13.916 occupati) e dai servizi del commercio, dell’alloggio e della ristorazione (+15.352). Le costruzioni hanno incrementato l’occupazione di quasi 6mila unità in più rispetto allo scorso anno, con la crescita in termini percentuali più elevata (+21,6%). Sono risultati, invece, in deciso calo (-8mila) gli occupati nelle altre attività dei servizi (che comprendono servizi di informazione e comunicazione, attività finanziarie e assicurative, attività immobiliari, attività professionali scientifiche e tecniche, noleggio e agenzie viaggio servizi supporto alle imprese, amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria, istruzione, sanità e assistenza sociale, attività artistiche sportive di intrattenimento e divertimento, altre attività di servizi).

 

L’OCCUPAZIONE NELLE MARCHE – le dinamiche TENDENZIALI (variazioni rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente) – Fonte: elab. CNA Marche su dati Istat                                                                                           

TRIMESTRE 2021 I 2022 I var. ass var.%
forza lavoro 655.525 678.900 23.375 3,6
di cui uomini 365.353 375.545 10.192 2,8
di cui donne 290.172 303.355 13.183 4,5
Occupati 603.767 632.656 28.889 4,8
di cui uomini 334.932 352.583 17.651 5,3
di cui donne 268.835 280.073 11.238 4,2
Disoccupati 51.758 46.244 -5.514 -10,7
di cui uomini 30.421 22.962 -7.459 -24,5
di cui donne 21.337 23.282 1.945 9,1
“forze di lavoro potenziali” * 67.363 31.669 -35.694 -53,0
di cui uomini 29.497 14.271 -15.226 -51,6
di cui donne 37.866 17.398 -20.468 -54,1
tasso di attività 68,5 71,3 2,8
tasso di occupazione 15-74 anni 63,0 66,3 3,3
tasso disoccupazione 7,9 6,8 -1,1

* Comprendono: a) gli individui che non cercano attivamente un lavoro, ma sono disponibili a lavorare e b) le persone che cercano lavoro ma non sono subito disponibili (Istat)

Fonte: elaborazione Centro Studi Cna su dati Istat

 

 Alcune caratteristiche degli occupati 2021 I 2022 I var. ass var.%
occupati agricoltura 20.105 21.853 1.748 8,7
occupati industria 195.571 215.401 19.830 10,1
di cui industria in senso stretto (manifatture) 168.197 182.113 13.916 8,3
di cui costruzioni 27.374 33.288 5.914 21,6
occupati servizi 388.091 395.402 7.311 1,9
di cui commercio alberghi e ristoranti 106.683 122.035 15.352 14,4
altre attività dei servizi (j-u) 281.409 273.367 -8.042 -2,9
Totale 603.767 632.656 28.889 4,8
         
occupati dipendenti 461.167 485.816 24.649 5,3
occupati indipendenti 142.600 146.840 4.240 3,0

Fonte: elaborazione Centro Studi Cna su dati Istat

 

ASSOCIATI