In vigore la riforma della governance economica dell’Ue

Il 30 aprile 2024 è entrato in vigore il pacchetto di misure che compongono il nuovo quadro di governance economica dell’UE finalizzato a rafforzare la sostenibilità del debito e promuovere una crescita sostenibile e inclusiva in tutti gli Stati membri attraverso riforme che favoriscano la crescita e investimenti prioritari.

Le nuove regole mirano a garantire che il quadro sia più semplice, più trasparente ed efficace, con una maggiore titolarità nazionale e una migliore applicazione, tenendo conto della necessità di ridurre i crescenti livelli di debito pubblico (anche a seguito della pandemia di Covid-19) in modo realistico, graduale e duraturo.

Il nuovo quadro si compone di tre testi:

REGOLAMENTO (UE) 2024/1263 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 29 aprile 2024 relativo al coordinamento efficace delle politiche economiche e alla sorveglianza di bilancio multilaterale e che abroga il regolamento (CE) n. 1466/97 del Consiglio.
REGOLAMENTO (UE) 2024/1264 DEL CONSIGLIO del 29 aprile 2024 recante modifica del regolamento (CE) n. 1467/97 per l’accelerazione e il chiarimento delle modalità di attuazione della procedura per i disavanzi eccessivi.
DIRETTIVA (UE) 2024/1265 DEL CONSIGLIO del 29 aprile 2024 recante modifica della direttiva 2011/85/UE relativa ai requisiti per i quadri di bilancio degli Stati membri.

Tutti gli Stati membri dovranno elaborare un piano nazionale strutturale di bilancio di medio termine che copra un periodo di 4-5 anni, a seconda della durata della legislatura nazionale. Nei loro piani gli Stati membri si impegnano a seguire un percorso pluriennale della spesa pubblica netta e a spiegare in che modo realizzeranno riforme e investimenti che rispondano alle principali sfide individuate nel contesto del Semestre Europeo, in particolare nelle raccomandazioni specifiche per paese.

Il 19 giugno 2024 la Commissione europea presenterà il pacchetto primavera 2024 del Semestre europeo. Nell’ambito di questo pacchetto, la Commissione presenterà relazioni indicando per quali Stati membri la Commissione proporrà al Consiglio di aprire procedure per disavanzi eccessivi (PDE) basate sul deficit. Gli Stati membri dovranno preparare e presentare i loro piani a medio termine entro il 20 settembre 2024, che dovranno essere attuati a partire dal 2025. La Commissione inizierà a valutare i piani immediatamente dopo la presentazione e dovrebbe pubblicare la sua valutazione entro sei settimane dalla ricezione dei piani.

Maggiori informazioni sulla nuova governance economica dell’Ue sono disponibili al LINK.

Questo articolo In vigore la riforma della governance economica dell’Ue è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI