Giovanni Moroni vince la 33esima edizione del Concorso professione moda giovani stilisti

Si è svolto ieri, giovedì 6 luglio, allo Stadio di Domiziano a Roma l’evento conclusivo della 33ma edizione del Concorso nazionale professione moda giovani stilisti. Promosso e organizzato da CNA Federmoda dal 1991 offre opportunità ai giovani di entrare nel mondo della moda e alle imprese di ricaricare il proprio patrimonio creativo.

Ricerca Moda Innovazione rappresenta un’ampia piattaforma mirata a sostenere in particolare la filiera moda costituita da competenze legate al saper fare e alla creatività – dichiara Marco Landi, presidente nazionale CNA Federmoda – per questo oltre all’attenzione dedicata ai giovani creativi che intendono entrare nel mondo della moda ci impegniamo anche nella costruzione di relazioni internazionali per creare opportunità per il monte della nostra filiera costruendo occasioni di b2b per le nostre imprese”.

“Formazione, connessione tra mondo della scuola e imprese sono un pilastro dell’impianto programmatico di CNA Federmoda – illustra Antonio Franceschini, responsabile nazionale CNA Federmoda – Il Concorso nazionale professione moda giovani stilisti è quindi una parte importante del nostro piano di attività configurandosi come un momento di sintesi nella relazione che il sistema CNA ha su tutto il territorio nazionale con il mondo della formazione ed istruzione del settore”.

Il vincitore assoluto della 33esima edizione del Concorso è Giovanni Moroni del Politecnico di Milano. Tra i premi conferiti la licenza software Modaris® (marchio registrato Lectra) per l’industrializzazione della collezione, con relativa formazione con un esperto del team Lectra e la partecipazione alla Mozambique Fashion Week 2023 in qualità di special guest a seguito dell’accordo di cooperazione tra CNA Federmoda e DDB Mozambico. I premi sono stati assegnati da Marco Landi, presidente nazionale CNA Federmoda e Barbara Raele di Lectra.

“Anche quest’anno abbiamo potuto riscontrare come l’attenzione verso il nostro Concorso da parte delle scuole di tutta Italia sia alta – evidenzia Roberto Corbelli, direttore artistico di RMI – a dimostrazione del fatto che l’intuizione di oltre trent’anni fa mantiene la sua validità e che l’evoluzione del format va nella direzione giusta”.

RMI da sempre è occasione di confronto internazionale e anche l’edizione 2023 ha proposto, grazie al contributo e al supporto del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e di Ice agenzia il rinnovo della collaborazione tra CNA Federmoda e la Mozambique Fashion Week, così sulla passerella di RMI 2023 sono state presentate anche le collezioni “Mabenna” di Benoca Malinga e “Chibaia” di Cláudio Lobo.

Ecco i vincitori, delle borse di studio e stage previsti dal Concorso, decretati dalla commissione esaminatrice composta da esperti del settore quali: Beppe Pisani, Giovanni Cavagna, Elena Rizzo per AIP, Alessandro Legnaioli per Maredamare, Sara Massi di Filpucci e Barbara Raele di Lectra:

Premio Sezione Abbigliamento consegnato da Giovanni Cavagna a Giovanni Moroni del Politecnico di Milano con la seguente motivazione: “La satira si trasforma in sartorialità e in tessuti innovativi, per una reinterpretazione dissacrante della moda”;
Premio Sezione Accessori Bigiotteria realizzato in collaborazione con Milano Jewelry Week è stato assegnato a Caterina Collizzolli dell’Accademia Italiana Roma da parte di Stefano Dominella, presidente Gattinoni Couture per “La magia di una partita a scacchi prende forma in un gioiello ricordo”
Premio Sezione Intimo e Mare. “Per una collezione dall’armonia neoclassica senza tempo, che mantiene al centro la vestibilità e la sensualità femminile” è stato assegnato a Giulia Querio dell’Istituto moda Burgo Torino da Alessandro Legnaioli di Maredamare. Grazie alla collaborazione instaurata tra CNA Federmoda e Maredamare le creazioni realizzate dai finalisti del Concorso avranno la possibilità di sfilare in occasione della prossima edizione della suddetta manifestazione, in programma e Firenze dal 22 al 24 luglio, mentre le creazioni dedicate all’intimo saranno portate sulla passerella di Immagine italia & Co. a febbraio 2024.
Premio Sezione Maglieria. “Per l’entusiasmo e l’ingenuità nel creare giochi di rete che si trasformano in maglie destrutturate e innovative” è stato assegnato a Teresa Ferrara dell’Istituto Modartech da Sara Massi di Filpucci.
Premio Sezione Pellicceria, sezione organizzata in collaborazione con AIP (Associazione italiana pellicceria) è stato assegnato a Luca Di Giacomantonio dello IED Roma “per la creatività, la fantasia, la capacità di reinterpretare e il coraggio di sognare mescolando tecniche e materiali” da parte di Elena Rizzo per AIP e TheOneMilano.
Premio Speciale SILKOMO. Consistente in una fornitura di tessuti “Per la maestria sartoriale e l’utilizzo sapiente del tessuto” è stato riconosciuto a Marco Principato dell’Accademia Koefia Roma da Beppe Pisani, presidente CNA Federmoda Lombardia.

Questo articolo Giovanni Moroni vince la 33esima edizione del Concorso professione moda giovani stilisti è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI