DOSSIER INFRASTRUTTURE, INCONTRO TRA L’ASSESSORE REGIONALE FRANCESCO BALDELLI E IL SEGRETARIO CNA MARCHE MORENO BORDONI  

Baldelli: “Prosegue la collaborazione con la filiera delle categorie economiche”.

Bordoni: “Fano -Grosseto, A14 e banda larga tra i temi al centro del confronto”

Dossier infrastrutture marchigiane, come superare il “gap” che frena la competitività delle imprese. Incontro tra l’assessore regionale Francesco Baldelli e il segretario Cna Marche Moreno Bordoni. Tra i temi affrontati la Fano – Grosseto, l’A14 e la banda larga nelle aree interne marchigiane.

Moreno Bordoni, segretario regionale della CNA, ha incontrato l’assessore regionale alle infrastrutture Francesco Baldelli, un appuntamento organizzato per augurare un “buon lavoro” al dirigente nominato nel dicembre dello scorso anno, e per ribadire la proficua collaborazione avviata con l’organizzazione di categoria fin dai primi mesi dell’insediamento della Giunta Acquaroli.

L’assessore Baldelli ha poi illustrato i principali Dossier aperti sulle infrastrutture delle Marche, partendo dalle grandi arterie stradali come la Fano-Grosseto, che si vuole interamente a 4 corsie con l’adeguamento della prima canna della Galleria della Guinza, passando per il completamento della Quadrilatero nei tratti tra Fabriano e Muccia e la Pedemontana delle Marche, con il suo sistema di intervallive, che dovrebbe collegare San Marino e Sarsina in Romagna a Teramo fino all’A 4 L’Aquila-Roma, fino alla Salaria.

Sul tavolo anche la questione annosa della Terza Corsia dell’A 14 a sud di Porto Sant’Elpidio, la valorizzazione del triangolo logistico Porto-Aeroporto-Interporto, l’Anello Ferroviario delle Marche che dovrebbe collegare senza interruzioni Ascoli Piceno con la provincia di Pesaro Urbino, il sistema di ciclovie e, infine, le opere di edilizia ospedaliera e sanitaria e di edilizia scolastica.

“Ringrazio Bordoni per la cortese visita – ha aggiunto l’assessore Baldelli – testimonianza della stretta collaborazione tra la Regione Marche con la filiera istituzionale dei territori e con quella delle categorie professionali ed economiche. Un gioco di squadra con chi produce reddito per i cittadini, giovani e famiglie marchigiane, ricchezza e benessere per la nostra comunità, sia una chiave strategica per risollevare le Marche attraverso un piano di interventi infrastrutturali utili allo sviluppo socioeconomico di una delle regioni più artigiane d’Italia”.

Ha dichiarato Bordoni: “Abbiamo apprezzato la disponibilità dell’Assessore Baldelli e il clima di grande collaborazione nel quale sono state affrontate questioni annose per la viabilità marchigiana e per superare il gap infrastrutturale che frena la competitività delle imprese. Abbiamo posto all’Assessore Baldelli, in particolare la questione A14 per il Sud delle Marche e quella della Fano Grosseto. In entrambi i casi sono anni che si attendono soluzioni e su questo Baldelli ha garantito il suo impegno. Come sui ritardi per quanto concerne le infrastrutture immateriali telematiche e la banda larga, ancora assente in molte aree interne delle Marche. Con l’Assessore Baldelli continueremo a confrontarci in uno sforzo sinergico per rendere le Marche sempre più attrattive per gli investimenti e per gli insediamenti produttivi. Perché diventi una regione dove è bello vivere e fare impresa”.

ASSOCIATI