Dichiarazione annuale dei rifiuti – MUD 2024: novità e riepilogo delle modifiche

Con un regolamento è stato definito il nuovo formato del Modello Unico di Dichiarazione Annuale – MUD. Il formato è da applicarsi già per la dichiarazione 2024, relativa ai rifiuti prodotti o gestiti nel 2023.

Viene prorogata al 1° luglio 2024 la scadenza per l’invio del MUD 2024.

Riportiamo una tabella riepilogativa delle principali modifiche introdotte.

Allegato 1 – Istruzioni
Allegato 3 – modulistica

Conteggio dipendenti
Invariato

Comunicazione rifiuti – scheda MAT
Nei materiali da riportare, per gli aggregati riciclati è specificato che possono trattarsi anche di aggregati recuperati prodotti dal recupero dei rifiuti inerti trattati ai sensi del DM 152/2022
 

Comunicazione imballaggi – scheda CONS
Per i rifiuti identificati col CER 150102 occorre specificare se si tratta di bottiglie per bevande e, in caso positivo, riportare anche il quantitativo di bottiglie per bevande prodotte con PET.

Nel caso di bottiglie per bevande, in PET e non, occorre sempre indicare la quantità complessivamente raccolta, senza compilare i moduli allegati alla scheda

Scheda STIP

Alla voce “plastica – imballaggi rigidi” sono escluse le bottiglie per liquidi alimentari (ex “bottiglie in PET)

 

Dopo la voce “Bottiglie per liquidi alimentari” (ex bottiglie in PET) è stata aggiunta la voce “di cui bottiglie in PET”

 

Scheda CONS – totale rifiuti raccolti e avviati al recupero e riciclo

 

Nelle voci da barrare, modificata la dicitura “Se il codice è 150102, barrare se si tratta di bottiglie per bevande” (ex “bottiglie in PET”)

 

Dopo la voce “Quantità complessivamente raccolta”, in cui occorre riportare le quantità, aggiunta la voce “di cui bottiglie in PET”

 

Comunicazione rifiuti urbani e raccolti in convenzione – scheda RU
Aggiunta una nuova sezione, riguardante i rifiuti di attrezzi da pesca raccolti. Il Comune deve fornire i dati relativi, in tonnellate, ai rifiuti di attrezzi da pesca raccolti, ai sensi del DM 354/2023. Occorre riportare i quantitativi totali, senza differenziare le tipologie di rifiuti raccolti (materie plastiche, metalli, gomma)
Scheda RU

 

Aggiunta la sezione “rifiuti di attrezzi da pesca raccolti”, suddivisa nelle seguenti voci con quantità da riportare solo in tonnellate:

Rifiuti di attrezzi da pesca raccolti totali
Di cui in materie plastiche
Di cui in metalli
Di cui in gomma

Comunicazione rifiuti urbani e raccolti in convenzione – scheda CG
Specificato che devono compilare questa scheda i soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, riportando i costi di gestione del ciclo integrato dei rifiuti.

 

Se la dichiarazione è presentata da Consorzi, Comunità montane, Unioni dei comuni ecc…occorre riportare anche il codice fiscale del Comune a cui si riferisce la scheda CG.

 

Dati costi e ricavi:
1)      componenti di costo variabile. Per calcolare il totale delle entrate tariffarie relative alle componenti di costo variabile occorre sommare anche la voce “A16 – oneri relativi all’IVA indetraibile”
2)      componenti di costo fisso. Per calcolare il totale delle entrate tariffarie relative alle componenti di costo fisso occorre sommare anche la voce “D5 – oneri relativi all’IVA indetraibile”

Scheda CG

In testa occorre riportare il codice fiscale del dichiarante

 

 

 

Aggiunta la riga per inserire il codice fiscale del Comune

 

 

 

 

 

 

 

Nelle indicazioni delle parti riguardanti le componenti di costo variabile e fisse, inserite le modifiche riportate nelle istruzioni

Comunicazione rifiuti urbani e raccolti in convenzione – scheda CG – modulo MDCR (costi di raccolta)
Specificato che se la dichiarazione è presentata da Consorzi, Comunità montane, Unioni dei comuni ecc…dovrà essere compilato un solo modulo MDCR complessivo per tutti i comuni appartenenti all’aggregazione, per ciascun rifiuto raccolto in modo differenziato.

 

Dati sui costi e ricavi: specificato che le informazioni relative alle componenti CTR-diff e AR-diff sono rispettivamente concernenti ai costi di trattamento e recupero dei soli rifiuti urbani differenziati e ai proventi della vendita di materiale ed energia derivanti dai soli rifiuti differenziati

 

Allegato 2 – sezioni rifiuti semplificata

Nessuna modifica

Allegato 4 – indicazioni per la presentazione del MUD in via telematica

Nessuna modifica

Riferimenti normativi: D.P.C.M. 26/01/2024 pubblicato sulla G.U. n.52 del 02/03/2024

Questo articolo Dichiarazione annuale dei rifiuti – MUD 2024: novità e riepilogo delle modifiche è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI