Costantini parla di energia e corridoi professionali con i greci di Gsevee

Il Presidente CNA, Dario Costantini, ha incontrato nella sede nazionale di Roma Kavvathas Giorgos, Presidente della Confederazione Ellenica dei professionisti, degli artigiani e dei commercianti (Gsevee), accompagnato da una delegazione composta da Ioannis Chatzitheodosiou, presidente della Camera di commercio di Atene (Eea), Dimitris Gavalakis, segretario generale Eea e il vicepresidente Eea, Nikolaos Grentzelos.

Al centro dell’incontro i temi che accomunano le piccole e medie imprese dell’Italia e della Grecia che si trovano a dover fronteggiare difficoltà dovute all’aumento dei costi energetici, alla carenza di manodopera qualificata e alle catastrofi legate al cambiamento climatico.

“Oggi posso condividere con voi l’orgoglio per la vittoria di una battaglia nella quale la Confederazione si è impegnata molto negli ultimi anni: quella per l’autoproduzione energetica da fonti rinnovabili”, ha esordito Costantini. “Abbiamo convinto il Governo a guardare alle esigenze delle piccole e medie imprese, motore del nostro Paese, alle quali sono stati destinati 6.3 miliardi di euro di fondi del Pnrr per l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti dei loro capannoni e per sostenere investimenti nell’innovazione. Un altro progetto del quale abbiamo discusso nel nostro precedente incontro in occasione della stipula del Patto di Taormina, e che stiamo portando avanti con la politica, riguarda la creazione di corridoi professionali per sopperire alla mancanza di manodopera specializzata. Altro problema che attanaglia le nostre imprese. Uno degli obiettivi che la Confederazione punta a raggiungere in questo 2024 è l’apertura della prima scuola di formazione in Nordafrica per preparare al meglio il personale che potrà poi essere impiegato nelle nostre imprese”, ha proseguito il presidente Costantini.

“Altro tema che mi auguro di poter portare avanti con il supporto della Grecia è quello che riguarda il problema dei cambiamenti climatici che danno luogo a catastrofi come quella causata dall’alluvione di pochi mesi fa in Emilia-Romagna e Toscana che ha messo in ginocchio moltissime imprese”, ha sottolineato Costantini concludendo il suo intervento.

Il presidente Kavvathas Giorgos ha espresso apprezzamento per i temi affrontati da Costantini sottolineando quanto le piccole e medie imprese greche e italiane debbano superare quotidianamente ostacoli simili e che il miglior auspicio sia quello di proseguire un dialogo in armonia e sinergia anche a livello europeo per la promozione delle istanze delle Pmi europee.

Questo articolo Costantini parla di energia e corridoi professionali con i greci di Gsevee è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI