Costantini in Grecia: “Forte interesse per la nostra proposta sull’autoproduzione e per la Dichiarazione di Taormina”

Energia, formazione, competitività della micro e piccola impresa sono stati i principali temi trattati dal Presidente nazionale CNA, Dario Costantini, nella ricca agenda di incontri in Grecia. Una visita che si inserisce nel solco della “Dichiarazione di Taormina” sottoscritta l’anno scorso in occasione dell’assemblea della Confederazione per rafforzare il ruolo delle Pmi nell’area del Mediterraneo che è tornata ad essere il centro del mondo. “La dichiarazione di Taormina ha suscitato grande interesse anche tra gli esponenti del governo greco con i quali si potranno sviluppare iniziative comuni e di partenariato per lo scambio di buone pratiche”.

Costantini ha incontrato l’ambasciatrice d’Italia in Grecia Patrizia Falcinelli e sempre ad Atene è stato ricevuto dalla vice ministra allo sviluppo economico Anna Mani Papadimitriou con la quale la transizione green è stata al centro dell’agenda. “Ho presentato all’esponente del governo greco la nostra proposta per favorire l’autoproduzione da fonti rinnovabili che è stata accolta nelle recenti modifiche al Pnrr”, ha detto Costantini. Durante il colloquio si è parlato dell’ipotesi di un progetto in collaborazione con le imprese elleniche “Il sole e il vento sono di tutti: Euromed – Piattaforma per le energie rinnovabili per le Pmi del Baltico.

Il Presidente CNA inoltre ha incontrato il vice ministro della protezione civile Christos Triantopoulosdel con il quale si è parlato dell’alluvione in Emilia Romagna e delle recenti inondazioni e devastazioni in Grecia. “Al vice ministro – ha detto Costantini – ho sottolineato l’importanza del coinvolgimento delle associazioni datoriali territoriali per iniziative di formazione e preparazione in occasione di disastri naturali, nella prima risposta emergenziale e nello scambio di buone pratiche in tema di ristori, programmi assicurativi, piani di continuità per le micro e piccole imprese e servizi di supporto”.

Ultima tappa ad Atene l’incontro con il vertice di GSEVEE, la confederazione ellenica che rappresenta artigiani, commercianti e professionisti e conta 140mila imprese. L’incontro con il Presidente Glorgios Kavathas salda la collaborazione tra le due organizzazioni avviata già nel 2015 con il memorandum di cooperazione per i settori alimentare, turismo, logistica, nautica. “Rafforzeremo gli obiettivi della Dichiarazione di Taormina – ha sottolineato il Presidente CNA – attraverso l’estensione del Memorandum, con proposte comuni alle istituzioni europee, un’Accademia e reti di esperti ricercatori per le nostro Pmi e un’agenda politica europea condivisa”.

Il tour di Costantini si è concluso a Salonicco dove ha incontrato il Presidente della camera dell’artigianato Anastasios Kapnopolis. “Il futuro della formazione professionale nell’Unione europea, lo squilibrio tra domanda e offerta di competenze” sono stati al centro del colloquio dove si è discusso anche dei progetti promossi congiuntamente quali Craft Vetnet Erasmus coordinato da SME Academy, Ecipa Foundation, IME GSEVEE e altre organizzazioni europee.

 

 



Questo articolo Costantini in Grecia: “Forte interesse per la nostra proposta sull’autoproduzione e per la Dichiarazione di Taormina” è stato pubblicato su CNA.

Read More

ASSOCIATI