Costantini a Next: l’Italia non può fare a meno di noi

“Al momento del mio insediamento sembravamo alla vigilia di una ripresa. E dopo dieci mesi ci ritroviamo a parlare di difesa nucleare. È stato un anno molto difficile: abbiamo dovuto lavorare ancora più velocemente per adeguarci al cambiamento, senza dimenticare la continuità”. Così il nostro presidente nazionale, Dario Costantini, intervenendo all’undicesima edizione di CNA Next, ‘Lead the change. Il cambiamento necessario’, che si tiene a Milano.

In esordio, Costantini ha rivolto un caloroso saluto al presidente nazionale di CNA Giovani Imprenditori, Marco Vicentini, collegato in video.

Costantini ha sottolineato l’importanza del ruolo di rappresentanza in questa difficile fase economica, a livello nazionale, nei tavoli con il governo, e a livello territoriale, negli incontri con i rappresentanti delle amministrazioni locali: “siamo stati ascoltati in tutte le sedi, a conferma dell’autorevolezza riconosciuta ormai alla Confederazione, una forza sociale con la quale si può ragionare. E il merito è tutto della continuità e della serietà che ha dimostrato chi ha condotto, in questi anni, un instancabile lavoro di rappresentanza”.

Costantini ha ricordato poi come “il cambiamento su certi temi che riguardano l’impresa, se prima era auspicabile, oggi è necessario. Abbiamo bisogno dei giovani imprenditori per far capire ai loro coetanei che i mestieri artigiani sono dignitosi: danno tante soddisfazioni, anche economiche, rispetto ad altri. Anche la politica ha ormai compreso che le piccole e medie imprese sono indispensabili alla sopravvivenza del nostro Paese. Diamo la carica a tutti i nostri colleghi imprenditori, oggi in difficoltà, perché l’Italia – ha concluso – non può fare a meno di noi”.

Questo articolo Costantini a Next: l’Italia non può fare a meno di noi è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI