Congruità della spesa per manodopera – nuova procedura di verifica costante

Il 7 dicembre CNA Costruzioni ha sottoscritto un nuovo accordo  insieme alle altre rappresentanze datoriali e i sindacati (Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Fenal-Uil), inerente il rispetto della congruità della spesa per la manodopera dei cantieri edili pubblici e privati. L’accordo riguarda, in particolare, una nuova procedura di verifica costante della congruità del cantiere, con alert automatico tramite PEC in caso di non congruità.

Il meccanismo si applica per tutti i nuovi lavori di oltre 70mila euro denunciati dal 1° marzo 2023 in poi, è identico sia per i cantieri edili pubblici che per quelli privati.

L’accordo prevede anche che  il sistema Edilconnect, per lavoratori autonomi e artigiani, si attenga convenzionalmente, quale costo figurativo ai fini della congruità, rispettivamente al III° livello (operaio specializzato) per i lavoratori autonomi e al V° livello per il titolare di impresa artigiana, secondo gli importi stabiliti dal contratto collettivo nazionale dell’artigianato.

Riferimento: accordo 7 dicembre 2022

Questo articolo Congruità della spesa per manodopera – nuova procedura di verifica costante è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI