Come scrivere il futuro dell’Europa

Si è tenuta oggi a Perugia, nella sala multimediale a Palazzo Cesaroni, la presentazione del Libro Verde in occasione dei 40 anni dall’avvio del Progetto di Atto Unico Europeo di Altiero Spinelli. L’iniziativa si propone di contribuire a “scrivere insieme” il futuro dell’Europa. Un progetto, un metodo e un’agenda costituente per la decima legislatura 2024 -2029 approvato dall’Assemblea del Consiglio Italiano del Movimento Europeo a cui CNA aderisce con altre forze economiche e sociali e della società civile. 

Il Libro Verde intende stimolare un dibattito pubblico per poi tradursi in un Libro Bianco con proposte concrete rivolte al nuovo Parlamento europeo e alla Commissione europea nell’intento di sviluppare e accelerare processi di integrazione politica per cittadini, lavoratori ed imprese nell’Unione Europea.

Il “Libro Verde “si inserisce nel dibattito in corso sull’integrazione europea e si basa sulle raccomandazioni della Conferenza sul Futuro dell’Europa e sulle reazioni delle istituzioni europee e della società civile dopo la fine della Conferenza e rappresenta un importante contributo al dibattito sul futuro dell’Unione europea. Si concentra su tre considerazioni principali: il carattere provvisorio ed emergenziale delle politiche adottate finora, l’inadeguatezza di un sistema europeo fondato sul Trattato di Lisbona e la crescita dei movimenti critici verso l’Unione europea.

Queste sono considerazioni fondamentali per comprendere la complessità delle sfide e le opportunità che l’Italia e l’Europa dovranno saper affrontare nei prossimi anni. 

Questo articolo Come scrivere il futuro dell’Europa è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI