CNA, Forte preoccupazione per elezioni e crisi politica

I rischi/ Inflazione e costi energetici penalizzano imprese e famiglie 

 La Cna esprime forte preoccupazione davanti alla campagna elettorale e alla crisi politica, che coincidono con una fase di estrema incertezza della congiuntura economica e dello scacchiere internazionale. Il balzo dell’inflazione, la crisi energetica, gli effetti della guerra in Ucraina, il cambiamento della politica monetaria in senso più restrittivo delineano un contesto che avrebbe richiesto coesione e responsabilità nella ricerca di scelte e interventi per evitare che imprese e famiglie paghino un prezzo altissimo.

Preoccupazione inoltre sulla capacità di rispettare le scadenze per beneficiare delle risorse del PNRR, essenziali per la crescita del Paese del paese e per rispondere alle decine di migliaia di imprese che rischiano il fallimento a causa del blocco dei crediti legati agli ecobonus.

“Auspichiamo” afferma il segretario Cna Marche Otello Gregorini “che, pur essendo in campagna elettorale per le elezioni del 25 settembre, le forze politiche assicurino collaborazione al Governo e stabilità al Paese, per affrontare le enormi sfide che ci attendono e consentire al sistema delle imprese di contribuire allo sviluppo. Al Paese servono una campagna elettorale responsabile ed un rapido insediamento del nuovo Governo, per approvare una legge di Bilancio di sostegno alle famiglie e di crescita e di sviluppo per le imprese. Ci auguriamo inoltre che la Regione prosegua il suo lavoro senza farsi distrarre dalla campagna elettorale.

ASSOCIATI