CNA Fita: “Soddisfatti per i provvedimenti contro il caro gasolio adottati dal Consiglio dei ministri”

Italian Minister of Economy Daniele Franco (L) and Italian Prime Minister, Mario Draghi, during the press conference at the end of the Council of Ministers which examined the decree on aid for businesses and households to face the effects of the Ukrainian crisis, at the Chigi Palace in Rome, Italy, 02 May 2022. ANSA/ALESSANDO DI MEO

Dl Aiuti

CNA Fita esprime soddisfazione per la previsione del credito d’imposta del 28 per cento all’autotrasporto, che si aggiunge alla proroga fino all’8 luglio del taglio delle accise sul gasolio, contenuta nelle misure approvate dal Consiglio dei ministri per combattere il caro carburante.

Questi provvedimenti, tanto attesi dal settore, contribuiranno a ridurre il peso crescente del costo del gasolio, sempre meno sopportabile dalle imprese.

Risultati merito anche dell’impegno di CNA Fita che si è fatta parte attiva e propositiva con il governo per contrastare gli effetti della crisi prima scaturita dall’emergenza sanitaria e poi dalla guerra in Ucraina.

ASSOCIATI