Bruxelles, vittoria su interruzioni e riposi nel trasporto occasionale di passeggeri

Consiglio e Parlamento europeo hanno raggiunto l’accordo interistituzionale sul dossier relativo alle interruzioni e periodi di riposo nel settore del trasporto occasionale di passeggeri. Il testo, approvato dall’aula di Strasburgo nel mese di dicembre, recepisce gli aspetti principali della posizione di CNA Fita, trasmessa agli eurodeputati dall’ufficio di CNA Bruxelles, confermati anche dall’accordo con il Consiglio.

La proposta di regolamento garantisce una maggiore flessibilità permettendo di suddividere il periodo minimo di riposo richiesto di 45 minuti in due pause distribuite sul periodo di guida di quattro o cinque ore. Per quanto riguarda i periodi di guida di almeno sei giorni, viene concessa la possibilità di posticipare il periodo di riposo giornaliero al massimo di un’ora. Inoltre, per i servizi occasionali di trasporto nazionale di passeggeri, viene estesa la possibilità di posticipare il periodo di riposo settimanale fino a dodici giorni, come già avviene per i servizi di trasporto internazionali. Verrà poi sviluppata un’interfaccia multilingue che consentirà agli operatori di caricare i moduli di viaggio digitali in sostituzione di quelli cartacei.

A seguito dell’accordo provvisorio verrà presentato un testo di compromesso del regolamento per l’approvazione nelle prossime settimane. Per quanto riguarda il Consiglio, la presidenza belga intende sottoporre quanto prima il testo ai rappresentanti degli Stati membri. La proposta di regolamento sarà poi formalmente adottata e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale.

Il comunicato ufficiale del Consiglio europeo è disponibile al seguente link.

Questo articolo Bruxelles, vittoria su interruzioni e riposi nel trasporto occasionale di passeggeri è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI