Appalti pubblici: in vigore dal 1° gennaio 2024 nuove soglie comunitarie

Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 16 novembre 2023, sono stati pubblicati i regolamenti (direttamente applicabili) che fissano le nuove soglie comunitarie in materia di appalti pubblici e concessioni:

Regolamento delegato (UE) 2023/2495 del 15 novembre 2023, che modifica la direttiva 2014/24/UE sugli appalti nei settori ordinari;

Regolamento delegato (UE) 2023/2496 del 15 novembre 2023, che modifica la Direttiva 2014/25/UE sugli appalti nei settori speciali;

Regolamento delegato (UE) 2023/2497 del 15 novembre 2023, che modifica la Direttiva 2014/23/UE sulle concessioni;

Regolamento delegato (UE) 2023/2510 del 15 novembre 2023, che modifica la Direttiva 2009/81/CE sugli appalti nei settori della difesa e della sicurezza.

Nuove soglie settori ordinari:

5.538.000 euro appalti pubblici di lavori;
143.000 euro appalti pubblici di forniture e servizi aggiudicati da Amministrazioni che sono Autorità governative centrali;
221.000 euro appalti pubblici di forniture e servizi aggiudicati da Amministrazioni che non sono Autorità governative centrali e per gli appalti pubblici di forniture aggiudicati dalle Autorità governative centrali che operano nel settore della difesa

Nuove soglie settori speciali:

5.538.000 euro appalti pubblici di lavori;
443.000 euro appalti pubblici di servizi e forniture
5.538.000 euro soglia unica relativamente alle concessioni

Nuove soglie settori difesa e sicurezza:

5.538.000 euro appalti pubblici di lavori
443.000 euro appalti pubblici servizi e forniture

Questo articolo Appalti pubblici: in vigore dal 1° gennaio 2024 nuove soglie comunitarie è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI