ANZIANI TRUFFATI, UNA PIAGA SOCIALE. INIZIATIVA A PESARO IL 17 GENNAIO DI CNA MARCHE E CNA PENSIONATI

Interverranno Guerino Roberto Spina comandante della Compagnia carabinieri di Pesaro; Pietro De Donno Comandante della Stazione carabinieri di Pesaro; Giuseppe Paolini Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino; Luca Pandolfi Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Pesaro; Giancarlo Sperindio Presidente Cna Pensionati Marche e Moreno Bordoni Segretario Cna Marche. Saranno inoltre presenti Assessori e Consiglieri regionali.

  INIZIATIVA A PESARO DI CNA MARCHE E CNA PENSIONATI PER PREVENIRE LE FRODI E INFORMARE I CITTADINI

 L’appuntamento è per mercoledì 17 gennaio alle ore 10 nella sala Pierangeli della Provincia, in via Gramsci 4.

 Truffati. Soprattutto anziani. Preferibilmente soli. L’ultimo caso a Jesi. Un falso consulente finanziario ha raggirato un anziano sottraendogli 90 mila euro. Nelle Marche ogni anno ci sono centinaia di casi come questo. E non tutti i truffati sporgono denuncia. Molti si vergognano e non lo dicono neanche ai familiari, temendo di essere rimproverati. Così i criminali riescono a farla franca.

Cna Marche e Cna Pensionati vogliono accendere un faro su questa piaga sociale. Per questo hanno organizzato una iniziativa che si terrà a Pesaro mercoledì 17 gennaio alle ore 10 nella sala Pierangeli della Provincia, in via Gramsci 4.

“Stop alle truffe. Come prevenire frodi e imbrogli e garantire la sicurezza di cittadini e anziani”. E’ questo il titolo del convegno che vedrà gli interventi di Guerino Roberto Spina comandante della Compagnia carabinieri di Pesaro; Pietro De Donno Comandante della Stazione carabinieri di Pesaro; Giuseppe Paolini Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino; Luca Pandolfi Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Pesaro; Giancarlo Sperindio Presidente Cna Pensionati Marche e Moreno Bordoni Segretario Cna Marche. Saranno inoltre presenti Assessori e Consiglieri regionali.

Il fenomeno delle truffe e dei raggiri ai cittadini, soprattutto anziani, sta diventando una vera e propria piaga. Crimini che, oltre al danno economico, producono spesso effetti devastanti dal punto di vista sociale e psicologico. L’anziano truffato si sente violato nella sua intimità e umiliato per essersi fatto ingannare.

Nel 2022 gli anziani vittime di truffe, secondo i dati del Ministero dell’Interno, sono stati 25.825. Nelle Marche gli anziani vittime di truffe, raggiri, furti con destrezza nel 2022 sono stati 40 ogni 100 mila abitanti. Quelli denunciati. Poi c’è il mondo sommerso di chi subisce senza denunciare.

“Non bisogna avere paura di denunciare” affermano il Segretario Cna Marche Moreno Bordoni e il Presidente regionale Cna Pensionati Giancarlo Sperindio “perché può capitare a tutti di essere truffati. Serve inoltre una capillare campagna di informazione e di prevenzione da parte delle istituzioni pubbliche e delle forze sociali per insegnare agli anziani a riconoscere i truffatori e, al minimo dubbio, a chiamare familiari e forze dell’ordine. “

La Regione Marche, il 25 settembre 2023 ha approvato una legge per promuovere e sostenere sportelli antitruffa per gli anziani vittime di reati contro il patrimonio mediante frode. Sono previsti servizi informativi, di prevenzione, di ascolto, di assistenza e sostegno psicologico. E’ stato inoltre istituito a ottobre il mese per la prevenzione e il contrasto alle truffe ai danni delle persone anziane. Il 2 ottobre è stata istituita la Giornata Regionale dell’Anziano.

“Iniziativa lodevole” commentano Bordoni e Sperindio “ma ora va attuata e dotata di una dotazione finanziaria adeguata agli scopi che si prefigge, altrimenti sarà solo una dichiarazione di intenti destinata a rimanere sulla carta.”

ASSOCIATI