Allarme di CHA-SHV: fare impresa a Bolzano è impossibile

A dicembre 2022 a Bolzano l’incremento tendenziale maggiore, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, è stato registrato nella voce “Abitazione, acqua, elettricità e combustibili” con oltre +62%. Basta questo dato, diffuso dalla commissione prezzi del Comune, per far capire quanto stia diventando difficile per un’impresa “abitare”, lavorare e muoversi nel capoluogo altoatesino. Cifre che, ne è convinta CNA-SHV Alto Adige, non possono rimanere solo statistiche da riporre in un cassetto. “Sono dati che fotografano la crisi economica legata all’aumento dei prezzi che le nostre aziende si trovano a vivere ormai quotidianamente – commenta il presidente regionale, Claudio Corrarati. Cifre che non possono e non devono essere ignorate da una politica economica del territorio che punti a essere una politica di sviluppo. Dagli aiuti alle visioni di sviluppo della città, tutto deve essere calibrato, in questo particolare momento storico, tenendo conto della gestione dell’aumento dei costi che le nostre aziende stanno affrontando. È trascorso quasi un anno dalla proposta dell’assessore Angelo Gennaccaro di attivare un tavolo di lavoro e di confronto sui dati dei prezzi in città, ma ancora niente si è mosso. Come CNA – conclude Corrarati – siamo convinti che la situazione attuale, ancora più critica di quella di dodici mesi fa, richieda con urgenza l’attivazione di un confronto tra le parti sociali per gestire al meglio le continue emergenze con le quali deve fare i conti l’economia del territorio”.

Questo articolo Allarme di CHA-SHV: fare impresa a Bolzano è impossibile è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI