Agroalimentare, la salute si può tutelare senza penalizzare le imprese

In Audizione davanti alla Commissione II Giustizia della Camera dei Deputati, riguardo alle modifiche al Codice penale in materia di illeciti agroalimentari, per CNA è intervenuto Gabriele Rotini, responsabile di CNA Agroalimentare.

“Razionalizzare una materia così complessa, come quella alimentare, cercando di contemperare la salvaguardia della salute pubblica con quella del fare impresa è un lavoro non di poco conto. Si tratta di due interessi che, pur intrecciandosi dando luogo a un unico illecito che presenta aspetti sia di sicurezza alimentare sia di violazione di regole di mercato, sono in realtà diversificati”, ha esordito.

“I testi elaborati non possono quindi che suscitare alcune perplessità per gli operatori virtuosi che operano sempre nella legalità. Tuttavia, al fine di apportare modifiche e correttivi, CNA Agroalimentare e Confartigianato ribadiscono la piena disponibilità a collaborare per limitare ambiti di incertezza e per lavorare al fianco del legislatore al fine di non appesantire le piccole imprese alimentari di oneri burocratici e incertezza operativa”, ha concluso.

Leggi il testo completo dell’Audizione

Questo articolo Agroalimentare, la salute si può tutelare senza penalizzare le imprese è stato pubblicato su CNA.

Read More

Generated by Feedzy
ASSOCIATI